QR code per la pagina originale

Google I/O 2015: un Play Store a misura di bambino

All'evento I/O 2015 di fine mese Google potrebbe presentare una versione del Play Store progettata appositamente per i più piccoli e per le famiglie.

,

Google Play offre decine di migliaia di applicazioni e giochi, di ogni tipo e genere. Le regole imposte da bigG prevedono l’impossibilità per gli sviluppatori di pubblicare app con contenuti espliciti, ma non per questo tutti i software presenti sulla piattaforma sono adatti ai più piccoli. Per rendere il servizio davvero a misura di bambino, dando così una mano importante anche ai genitori, il gruppo di Mountain View ha intenzione di lanciare il programma Designed for Families.

Per capire di cosa si tratta è bene dare un’occhiata all’email inviata agli sviluppatori, riportata in forma tradotta di seguito. Si parla di un’esperienza “family-friendly”, all’interno della quale saranno proposti esclusivamente giochi e applicazioni adatti per i bambini e per la famiglia. Il lancio potrebbe avvenire entro fine mese, più precisamente il 28 maggio come si legge nel messaggio. Nella stessa data prenderà il via l’evento I/O 2015, dunque è lecito attendersi un annuncio ufficiale proprio dal palco di San Francisco.

Alcune settimane fa vi abbiamo invitati ad unirvi al programma Designed for Families, un nuovo programma che permette a sviluppatori come voi di segnalare le applicazioni e i giochi destinati principalmente a bambini e famiglie. C’è ancora tempo per unirsi al programma, prima che una nuova esperienza family-friendly venga proposta agli utenti, per aiutare i genitori a trovare applicazioni e giochi di alta qualità, affidabili e adeguati. Non perdete l’opportunità di incrementare la reperibilità delle vostre applicazioni e dei vostri giochi. Segnalate tutte le applicazioni rilevanti per Designed for Families entro il 28 maggio.

Google anticipa l'arrivo di una versione del Play Store "Designed for Families"

Google anticipa l’arrivo di una versione del Play Store “Designed for Families” (immagine: Phandroid).

L’iniziativa segue di qualche mese quella relativa a YouTube Kids, applicazione lanciata a febbraio da Google che limita l’accesso ai video in streaming adatti ai più piccoli. Al momento il software è disponibile solo negli Stati Uniti, ma presto potrebbe raggiungere anche altri territori.

Notizie su: ,