QR code per la pagina originale

Apple, shopping per la precisione mappale

Apple ha acquisito la startup Coherent Navigation per migliorare il proprio servizio mappale: il gruppo non ha divulgato dettagli sull'operazione.

,

Apple avrebbe acquisito una nuova startup impegnata sul mercato dell’offerta mappale: si tratta della Coherent Navigation Inc., con sede a San Mateo in California. Come da consuetudine, il gruppo di Cupertino non ha divulgato i dettagli relativi all’operazione ed al tempo stesso non ha voluto elargire informazione alcuna anche a seguito della diffusione della notizia. L’operazione sarebbe stata conclusa già da alcuni mesi ed i lavori di integrazione dei team sarebbero pertanto già in fase avanzata.

La notizia è indirettamente trapelata dal CEO della Coherent Navigation Inc., Paul Lego, il quale sul proprio profilo LinkedIn ha indicato l’inizio della propria attività presso Apple a partire da Gennaio 2015. In precedenza la startup sviluppava (a partire dal 2008) «un servizio di navigazione ad alta precisione», in un mercato «multimiliardario». Il servizio avrebbe trovato immediata applicazione in agricoltura, edilizia, esplorazione oil&gas, nonché operatività in ambito governativo, anche su incarichi classificati. Il valore aggiunto del gruppo sarebbe in «elaborati algoritmi» utili al raggiungimento dello scopo ed oggi messi a disposizione dei server di Cupertino. Il nuovo CEO è in sella dal 2013 e il suo incarico è stato presumibilmente quello di strutturare la startup ai fini di una exit importante. Obiettivo, con tutta evidenza, conseguito (non divulgate però le cifre relative alla transazione).

Impossibile capire pienamente l’utilità dell’operazione da parte di Apple, peraltro soltanto l’ultima in ordine cronologico tra quelle riversate sull’ambito mappale. Due cose sono certe: primo, che Apple ha assoluto bisogno di migliorare l’attuale offerta mappale per poter avere un servizio all’altezza della qualità che si attende la propria utenza; secondo, che a Cupertino è in lavorazione un progetto di auto a guida autonoma che dovrà fare forte affidamento sulla qualità delle informazioni mappali. In entrambi i casi l’assorbimento di nuove risorse di valore si fa fondamentale, poiché la corsa alla colonizzazione della rete stradale è appena cominciata e non ha ancora padroni assoluti.

Fonte: Linkedin • Via: New York Times • Immagine: Andrey Bayda / Shutterstock.com • Notizie su: