QR code per la pagina originale

Microsoft annuncia due novità per Outlook

Dal mese di giugno, Microsoft attiverà la funzionalità Clutter che sposta automaticamente le email non prioritarie in una cartella separata di Outlook.

,

Nel mese di novembre, Microsoft aveva introdotto la funzionalità Clutter che sposta automaticamente le email meno importanti in una cartella separata. A partire dal 1 giugno, Clutter verrà attivato per default in Outlook Web App e Outlook 2016 Preview. L’azienda di Redmond ha inoltre migliorato l’integrazione tra Outlook Web App e OneDrive for Business.

Clutter è in pratica un filtro smart che permette agli utenti di mantenere ordinata la propria casella di posta. In base ai dati comunicati da Microsoft, Clutter sposta circa un milione di email al giorno, consentendo di risparmiare una media di 82 minuti al mese. Utilizzando algoritmi di machine learning, la funzionalità è in grado di riconoscere i messaggi che probabilmente verranno ignorati, che quindi vengono automaticamente spostati in una cartella specifica. La feature verrà attivata per tutti da giugno, ma gli utenti e gli amministratori possono disattivarla nelle opzioni o tramite un comando PowerShell.

Microsoft ha inoltre migliorato l’esperienza utente, sostituendo le notifiche inbox con avvisi meno frequenti (uno al giorno), inviati quando Clutter sposta nuovi tipi di email per la prima volta. Una volta a settimana verrà invece inviato un riepilogo delle notifiche. Le notifiche non possono essere disattivate e verranno mostrate anche sui client desktop e mobile.

Gli allegati ricevuti in Outlook Web App possono essere salvati (singolarmente o tutti insieme) direttamente su OneDrive for Business. In questo modo, i file saranno disponibili in Office e Office Online. Se l’utente cerca di inviare un allegato che supera i limiti imposti, Outlook Web App suggerisce di utilizzare la condivisione cloud tramite OneDrive for Business. Attualmente, la dimensione dell’upload non può superare i 200 MB, ma nei prossimi mesi il limite verrà aumentato a 2 GB. La funzionalità verrà attivata in tutte le edizioni di Office 365 che includono Exchange Online e OneDrive for Business.

Fonte: Microsoft • Via: Microsoft • Notizie su: , ,