QR code per la pagina originale

Spotify: non solo musica

Importanti novità annunciate da Spotify: sulla piattaforma di streaming arrivano podcast, video e una sezione con playlist per gli amanti della corsa.

,

Definire Spotify una piattaforma per lo streaming musicale è ormai quantomeno riduttivo, soprattutto alla luce delle novità appena annunciate: il servizio evolve, con l’introduzione di funzionalità e contenuti che non riguardano più esclusivamente l’ascolto di canzoni e album. Un’offerta sempre più personalizzata, plasmata su misura per soddisfare le esigenze dell’utente, mettendo a disposizione intrattenimento multimediale a 360 gradi, 24 ore su 24.

Va fin da subito specificato che la maggior parte delle novità svelate oggi sono inizialmente disponibili solo in alcuni territori, tra i quali purtroppo non rientra l’Italia: più precisamente il rollout prende il via negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania e in Svezia. L’iniziativa potrebbe comunque essere estesa nel prossimo periodo anche ad altri paesi. Running, di cui si parlerà nel dettaglio tra poco, è invece accessibile fin da subito a livello globale da tutti coloro che sono in possesso di un iPhone, mentre non ci sono indicazioni sull’integrazione nella versione Android dell’app.

Now

La nuova sezione Now offre la musica giusta al momento giusto, di giorno e di notte. Ad esempio, il lunedì mattina si potrebbe aver bisogno di uno stimolo per uscire di casa e recarsi al lavoro, dopo pranzo può tornare utile una playlist che dia la carica necessaria ad affrontare il pomeriggio e durante la sera qualche brano rilassante è l’ideale per scrollarsi di dosso la fatica accumulata. Now è una pagina che consente di accedere istantaneamente alla musica migliore per un determinato momento della giornata, scelta non solo in base ai gusti personali dell’utente, ma anche ad una selezione effettuata dal team di Spotify. L’accuratezza migliorerà nel tempo, sulla base dei feedback ricevuti.

Spotify Running

Come ben comprensibile già dal nome, Spotify Running strizza l’occhio a tutti gli amanti del fitness. Il funzionamento è presto spiegato: si attiva la feature, si inizia a correre e l’app individua automaticamente la cadenza dei passi, cercando nel database del servizio i brani più adatti per la sessione d’allenamento, sincronizzando i bpm delle canzoni con il ritmo della corsa. Il risultato è una playlist che motiva l’utente a dare il meglio, incrementandone le prestazioni e permettendogli di raggiungere i risultati desiderati più velocemente.

Video e podcast

Non più solo musica. Arrivano anche podcast (come già visto su Deezer) e show radiofonici, oltre a video e programmi d’informazione. Spotify si trasforma dunque da servizio di streaming musicale a piattaforma per l’intrattenimento multimediale a 360 gradi. Anche in questo caso non manca un sistema di suggerimenti che consiglia cosa guardare o ascoltare in base alle preferenze di ognuno. Alcune delle partnership siglate per l’inclusione dei contenuti nel catalogo coinvolgono realtà come ABC, BBC, Comedy Central, Condé Nast Entertainment, ESPN, Fusion, Maker Studios, NBC, TED e Vice Media.

Contenuti originali

L’ultima delle numerose novità annunciate oggi riguarda la produzione di contenuti originali ed esclusivi, disponibili solo su Spotify. Frutto della collaborazione con alcuni siti, artisti e network, si tratta di show relativi alle nuove uscite discografiche, interviste ai musicisti più seguiti del momento, approfondimenti sugli album in uscita e molto altro ancora.