QR code per la pagina originale

eBay testa il suo Amazon Prime

eBay sta testando in Germania il suo programma fedeltà eBay+ che offre spedizioni rapide e resi gratuiti proprio come Amazon Prime

,

eBay ha iniziato a testare un programma fedeltà che ricorda da vicino Amazon Prime e similmente a quello di Amazon, andrebbe ad offrire un servizio di consegna rapido ed il reso gratuito a fronte di un piccolo abbonamento annuale. Questo nuovo programma, soprannominato eBay+, è attualmente in test in alcune località della Germania con l’intenzione di offrirlo all’intero paese entro la seconda metà dell’anno.

eBay+ è in fase di sperimentazione grazie alla collaborazione di alcuni importanti affiliati eBay della Germania. Anche se il prezzo di questo programma fedeltà non è stato comunicato, il canone annuo dovrebbe aggirarsi tra i 15 euro ed i 20 euro. Maike Fuest, direttore di eBay in Germania, ha sottolineato come grazie a questo programma i venditori potranno creare un legame ancora più forte con i loro clienti. Inoltre, secondo il sito web tedesco di eBay, i venditori che daranno l’adesione ad eBay+ riceveranno uno sconto sulle commissione di vendita che pagano alla società mentre i loro prodotti saranno messi in risalto all’interno dei risultati del motore di ricerca del sito.

eBay+ rappresenta una vera e propria sfida per eBay. Rispetto ad Amazon, la società non ha un diretto controllo sulle spedizioni cosa che rende difficile garantire l’arrivo delle spedizioni entro un giorno o entro un’ora. Secondo Maike Fuest, saranno i venditori ad essere responsabili per il buon esito delle spedizioni ma non chiarisce se esista una qualche sorta di tempo limite per le consegne. Da evidenziare che sul sito eBay tedesco è specificato come le spedizioni dovrebbero arrivare “solitamente” entro il giorno successivo. Una dicitura che permette di mettere la mani avanti in caso di ritardi. I venditori sono, inoltre, tenuti ad offrire il recesso gratuito sino ad un mese dall’acquisto.

L’obbiettivo di eBay è molto chiaro ed è quello di aumentare il giro d’affari all’interno della sua piattaforma. La società non punterebbe solo al canone annuo che comunque rappresenterebbe un’interessante fonte di reddito extra, ma vorrebbe tradurre nei fatti il risultato di una ricerca che evidenza come tutti coloro che aderiscono ad Amazon Prime spendono in media il 68% in più di tutti gli altri utenti.

Fonte: The Verge • Notizie su: ,