QR code per la pagina originale

Microsoft Edge più veloce con l’aiuto di Intel

Intel collabora attivamente con Microsoft per migliorare le prestazioni del motore JavaScript Chakra, grazie al supporto per le istruzioni SIMD.

,

Microsoft Edge, il browser integrato in Windows 10, è ancora in fase di sviluppo, ma già offre prestazioni superiori a quelle di Internet Explorer 11, Chrome e Firefox nell’esecuzione di codice JavaScript. Tra i partner di Microsoft, Intel è l’azienda che ha maggiormente contribuito all’ottimizzazione del motore JavaScript Chakra. Per sfruttare al massimo l’hardware disponibile, in Edge verrà implementato il supporto per le istruzioni SIMD.

Tutti i chipset moderni, indipendentemente dall’architettura, consentono di ottenere un aumento delle prestazioni, elaborando dati diversi in parallelo. Le istruzioni SIMD (Single Instruction Multiple Data) eseguono la stessa operazione su valori multipli, velocizzando il calcolo sui dati vettoriali. Ad esempio, invece di effettuare quattro operazioni di addizione per gli elementi di due vettori a quattro dimensioni, l’istruzione SIMD effettua una sola addizione. Oltre alla maggiore velocità di esecuzione del codice, si ottiene anche un impatto positivo sulla batteria.

I benefici di SIMD possono vedere in vari scenari, tra cui nell’elaborazione video, nel multimedia e nei giochi. Combinata con altre tecnologie, come asm.js, SIMD può consentire l’esecuzione di codice JavaScript ad una velocità quasi nativa. Per attivare il supporto SIMD in Microsoft Edge è sufficiente selezionare “Enable asm.js” in about:flags. Per testare la funzionalità è possibile eseguire la demo Mandelbrot.

Oltre all’ottimizzazione di Chakra, Intel contribuisce anche al miglioramento delle prestazioni grafiche e alla riduzione del tempo di caricamento delle pagine web.