QR code per la pagina originale

Android M disponibile entro l’anno, lo dice Google

La nuova major release "M" del sistema operativo Android sarà distribuita entro l'anno in corso: la presentazione domani all'evento Google I/O 2015.

,

Google ha intenzione di avviare la distribuzione di Android M, nuova major release del sistema operativo, entro la fine dell’anno in corso. A confermarlo è Hiroshi Lockheimer, vicepresidente della divisione Engineering, con una dichiarazione rilasciata sulle pagine di Fast Company. Il rollout, dunque, con tutta probabilità sarà avviato nel corso dell’autunno, a partire ovviamente dagli smartphone e dai tablet appartenenti alla linea Nexus.

Come già detto nei giorni scorsi, la nuova versione della piattaforma non arriverà su Nexus 4, Nexus 10 e sull’edizione 2012 del Nexus 7, almeno non in via ufficiale, mentre debutterà su Nexus 6, Nexus 9, Nexus 5 e sul Nexus 7 del 2013. Per quanto riguarda le novità introdotte, dopo il significativo restyling dell’interfaccia con il Material Design di Lollipop, il gruppo di Mountain View sembra essersi concentrato maggiormente sulle prestazioni, in particolare sull’ottimizzazione del consumo della batteria e sulla gestione della RAM, due fattori molto importanti quando si parla di dispositivi mobile. Queste le parole di Lockheimer.

Crescendo come piattaforma abbiamo realizzato che la prevedibilità è in un certo senso importante per l’intera industria: sviluppatori, produttori, operatori e anche utenti. Quindi, abbiamo scelto una sorta di cadenza annuale per le grandi release. Dunque, ad esempio, un anno rilasciamo J, quello successivo K, quello dopo ancora L e ora tocca a M. Potete prevedere cosa accadrà il prossimo.

Dalle affermazioni emerge che bigG sta già pensando ad Android N, che arriverà nel corso del 2016. Tornando al presente, occhi puntati sull’appuntamento di domani sera: dal palco del Google I/O 2015 in scena a San Francisco verrà presentata la “M release” del sistema operativo, di cui si parlerà con cadenza quasi quotidiana per i prossimi mesi. L’ipotesi più accreditata in merito al nome scelto per la nuova versione è Macadamia Nut Cookie, un omaggio ad un tipo di biscotti cucinati con una particolare noce originaria dell’Australia.

Fonte: Fast Company • Notizie su: ,