QR code per la pagina originale

Roboto, il font di Google, diventa open source

Il font Roboto di Google, precedentemente distribuito con licenza free Apache, da oggi diventa in via ufficiale open source: ecco il link per scaricarlo.

,

Creato per Google dal designer Christian Robertson, Roboto è il font introdotto inizialmente nel 2011 dal gruppo di Mountain View su smartphone e tablet con il lancio del sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich, da allora utilizzato anche all’interno della piattaforma Chrome OS e su YouTube. Oggi il progetto diventa ufficialmente open source (prima era distribuito con licenza Apache), aprendosi dunque all’intera community online, che in questo modo potrà apportarvi migliorie e sfruttarlo liberamente.

Nell’occasione bigG annuncia anche di aver introdotto nuovi caratteri latici, cirillici e greci secondo il sistema di codifica Unicode 7.0, oltre al simbolo della moneta lari georgiano incluso in Unicode 8.0. Ancora, il numero complessivo di glifi è triplicato, passando dai precedenti 13.000 (1.071 per singola tipologia di font) agli attuali oltre 40.000 (3.350 per ognuno). Una versione preliminare dei nuovi caratteri è già inclusa nel sistema operativo Android 5.0 Lollipop e nelle release rilasciate successivamente. Di seguito un estratto di quanto annunciato sulle pagine del blog ufficiale.

La famiglia di Font Roboto e gli strumenti utilizzati per crearla sono ora open source. Roboto è il carattere simbolo di Google, creato dal designer Christian Robertson. È il font di default usato in Android e Chrome OS, consigliato per il linguaggio visuale del Material Design.

Un'anteprima di Roboto (regular), il font di Google da oggi diventato open source

Un’anteprima di Roboto (regular), il font di Google da oggi diventato open source

Il progetto coinvolge diversi team appartenenti al gruppo di Mountain View, come quello all’opera per stabilire le linee guida del Material Design, Internationalization Engineering, Google Fonts e la squadra al lavoro sul sistema operativo Android. Per scaricare i file necessari all’installazione del font nel proprio computer è sufficiente un click verso la piattaforma GitHub (controllare all’interno della directory “out” presente nell’archivio).

Fonte: Google Open Source Blog • Via: VentureBeat • Notizie su: