QR code per la pagina originale

Chip biosensore misura il livello di glucosio

Il biosensore, impiantato sotto l'epidermide, può misurare pH, temperatura e la concentrazione delle molecole di glucosio, colesterolo e altri composti.

,

I ricercatori del Politecnico Federale di Losanna (EPFL) hanno realizzato un biosensore che può monitorare in tempo reale i valori di glucosio e colesterolo nel sangue. Il chip, impiantato sotto pelle, potrebbe essere utilizzato anche per il dosaggio di precisione dei farmaci. I dati raccolti vengono inviati via Bluetooth allo smartphone.

Oggi, il metodo migliore per valutare la salute delle persone è l’analisi del sangue, ma i risultati si ottengono dopo diversi giorni. Il biosensore può invece analizzare costantemente e per lungo tempo numerosi parametri. Non solo pH e temperatura, ma anche molecole di glucosio, colesterolo e acido lattico. Il piccolo dispositivo, un quadrato di un centimetro per lato, integra tre componenti principali: un circuito con sei sensori elettrochimici, un’unità di controllo che analizza i segnali e un modulo radio (Bluetooth). È presente inoltre una bobina ad induzione che viene alimentata da una batteria esterna attaccata alla pelle con un cerotto.

I sensori elettrochimici funzionano con o senza enzimi, quindi il chip può rilevare la concentrazione di un ampio numero di composti per diversi giorni o settimane. I ricercatori dell’università svizzera hanno effettuato (con successo) test sui topi, riuscendo a monitorare i livelli di glucosio e paracetamolo, senza usare nessun filo di collegamento. Il team ritiene che i test sugli esseri umani potrebbero iniziare entro i prossimi cinque anni.

Chip biosensore

Fonte: Slashgear • Notizie su: