QR code per la pagina originale

Windows 10, requisiti hardware e di sistema

Windows 10 arriverà il 29 luglio; Microsoft ha pubblicato i requisiti hardware e di sistema del suo nuovo sistema oeprativo

,

Microsoft ha annunciato che Windows 10 arriverà il prossimo 29 luglio. Tra meno di due mesi, dunque, gli utenti potranno scaricare il nuovo sistema operativo che potrà essere installato come upgrade gratuito per tutti i PC Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1. La casa di Redmond ha anche pubblicato tutta una serie di dettagli che illustrano i requisiti minimi hardware e di sistema che gli utenti dovrebbero essere tenuti a conoscere prima di effettuare l’upgrade a Windows 10.

Windows 10, requisiti minimi hardware

Windows 10 è un sistema operativo molto leggero, tuttavia i PC devono comunque soddisfare le seguenti specifiche:

  • Processore: 1 gigahertz (GHz) o più
  • RAM: 1 gigabyte (GB) per 32-bit o 2 GB per 64-bit
  • Disco fisso: 16 GB per 32-bit OS, 20 GB per 64-bit OS
  • Scheda grafica: DirectX 9 o superiore con WDDM 1.0 driver
  • Display: 1024×600 di risoluzione minima

Oltre ai requisiti minimi, Windows 10 include alcune funzionalità che potrebbero essere disponibili solo in alcuni specifici mercati. Si pensi, per esempio, a Cortana che è utilizzabile sono in alcuni paesi, tra cui anche l’Italia. Inoltre, alcune nuove funzionalità come Windows Hello, richiedono la presenza di speciali hardware non presenti in molti attuali PC. Inoltre, alcuni programmi presenti nei vecchi sitemi operativi potrebbero non esserci più in Windows 10. Microsoft fa dunque il punto della situazione anche su questo aspetto informando l’utente di quello che si sarà e di quello che potrebbe non esserci.

Windows 10, requisiti di sistema

Tre i requisiti di sistema più importanti evidenziati da Microsoft si menzionano Cortana che sarà disponibile solo nei mercati di Stati Uniti, Regno Unito, Cina, Francia, Italia, Germania e Spagna. Per utilizzare l’assistente virtuale è necessaria la presenza di un microfono. Per accedere a Windows 10 è necessario un Microsoft ID valido. Windows Hello richiede una fotocamera ad infrarossi particolare. La funzionalità Continuum è disponibile in tutte le versioni di Windows 10 ma solo attivando la “modalità tablet”. Lo streaming audio e video tramite le app Xbox Video e Musica è disponibile solo in precisi mercati. Il lungo elenco completo delle specifiche è disponibile sulla pagina di supporto di Microsoft.

Molti utenti, però, potrebbero non trovare più in Windows 10 alcuni programmi presenti su Windows 7. Per esempio, Windows Media Center sarà rimosso. Anche i classici giochi preinstallati saranno eliminati ma potranno essere scaricati a parte. Gli utenti troveranno, invece, Candy Crush Saga. Per utilizzare i vecchi floppy disk sarà necessario scaricare i driver da Windows Update. Da Windows 10 spariranno anche i Gadget di Windows 7 mentre la vecchia app OneDrive sarà sostituita da quella specifica per il nuovo sistema operativo. Anche in questo caso, la completa e molto lunga lista di requisiti di sistema di Windows 10 è disponibile sul sito Microsoft.

Windows 10, le edizioni

Infine, Microsoft ricorda le versioni specifiche di Windows 10 che saranno installate sui PC degli utenti che effettueranno l’upgrade. Tutti i possessori di un PC con Windows 7 Starter, Home Basic, Home Premium e Windows 8.1 riceveranno Windows 10 Home. I possessori di un PC con Windows 7 Professional, Ultimate, Windows 8.1 Pro e Windows 8.1 Pro for Students riceveranno Windows 10 Pro.

Windows 10, download anticipato

Microsoft sottolinea un dettaglio particolare per l’installazione di Windows 10. Tutti coloro che “prenoteranno” la loro copia di Windows 10 dal loro PC in questi giorni, inizieranno a scaricare in anticipo parti dell’upgrade in maniera tale che al momento del rilascio finale, Windows 10 sia già pronto o quasi per l’installazione.

Fonte: Windows Central • Via: Microsoft • Notizie su: , ,