QR code per la pagina originale

USB Type-C e memoria UFS 2.0 per il Galaxy Note 5?

Il Samsung Galaxy Note 4 potrebbe integrare una memoria flash UFS 2.0, una porta USB 3.1 Type-C e una batteria da 4.100 mAh.

,

Come sempre accade con i prodotti più attesi dagli utenti, anche per il Galaxy Note 5 è stata avviata la cosiddetta “leak machine”. In base alle ultime indiscrezioni, il phablet che Samsung presenterà all’IFA di Berlino dovrebbe integrare una porta USB Type-C, una memoria flash UFS 2.0 e una batteria di grande capacità.

Il Galaxy Note 5 dovrebbe avere uno schermo Super AMOLED da 5,9 pollici con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel), ormai piuttosto comune sui dispositivi di fascia alta. Sembra quindi esclusa la possibilità di vedere un display 4K, come ipotizzato all’inizio di aprile. Più probabile l’impiego di un pannello dual edge, ovvero curvo su entrambi i lati. Quasi certa invece l’integrazione di una memoria flash UFS 2.0, come quella usata nei Samsung Galaxy S6.

Questo standard, annunciato nel 2014, offre prestazioni molto elevate: 350 Mbps e 150 Mbps in lettura e scrittura sequenziale, 19.000 e 14.000 IOPS in lettura e scrittura casuale. La memoria flash UFS 2.0 inciderà però sul prezzo finale e gli utenti dovranno scegliere il modello giusto al momento dell’acquisto. Se, infatti, Samsung opterà per lo stesso design dei Galaxy S6, lo slot microSD potrebbe essere eliminato.

L’altra novità sarebbe rappresentata dalla porta USB 3.1 Type-C che, oltre ad offrire un throughput maggiore rispetto allo standard precedente, consentirà al produttore coreano di ridurre lo spessore del phablet. Utilizzando un cavo compatibile sarà possibile anche trasmettere video 4K e ricaricare più velocemente la batteria da 4.100 mAh. Samsung potrebbe infine realizzare una S Pen magnetica con auto-eject.