QR code per la pagina originale

Parrot lancia la seconda generazione di mini droni

Parrot si appresta a lanciare la seconda generazione di mini droni tutti gestibili via WiFi tramite smartphone e tablet su cui spicca un modello acquatico

,

Parrot è pronta a portare al debutto la seconda generazione di mini droni, dispositivi ludici pensati per avvicinare i consumatori al mondo dei droni e tutti caratterizzati dalla possibilità di essere comandati attraverso un semplice smartphone e l’applicazione gratuita FreeFlight 3. I Jumping Drones sono robot terrestri intelligenti, controllabili via Wi-Fi (2,4 GHz o 5 Ghz) da smartphone e tablet.

Questi particolari modelli sono dotati di una fotocamera grandangolare il cui flusso è trasmesso in streaming attraverso lo schermo dello smartphone o del tablet. Tutte le foto ed i video catturati sono salvati all’interno della memoria flash da 4 GB. I Jumping Drones sono, inoltre, dotati di speaker e microfono attraverso i quali emettono suoni diversi in base al loro stato d’animo e dialogano con gli utenti. Questi mini droni, grazie alle loro molle speciali, sono in grado di saltare a 80 cm in altezza e lunghezza. All’interno di questa famiglia di mini droni trovano posto i Droni Jumping “Night”, robot per la visione notturna con due LED potenti ad intensità variabile e Droni Jumping “Race”, pensati per le corse ed in grado di viaggiare sino a 13 chilometri all’ora.

In particolare, i mini droni Jumping Night possono orientarsi negli ambienti a bassa luminosità grazie all’utilizzo di una serie di LED. 20 minuti l’autonomia e 25 minuti il tempo di ricarica. Tre le colorazioni disponibili per un prezzo di 199 euro.

I mini droni Jumping Race sono, invece, pensati per le mini competizioni e grazie alle ruote retrattili si adattano alle diverse piste. Autonomia di 20 minuti, tre le colorazioni previste e prezzo sempre di 199 euro.

I mini droni Airborne Parrot sono, invece, pensati per il volo negli ambienti indoor e grazie al peso leggero (58 grammi) ed alla scocca in nylon possono volare sicuri in tutti gli ambienti. Inoltre, questi modelli sono arricchiti di una serie di sensori avanzati che rendono piacevole e facile il volo. Trovano posto, infatti, un accelerometro a 3 assi con giroscopio, una fotocamera verticale ed un sensore ad ultrasuoni.

I mini droni Airborne Parrot sono adatti per fare acrobazie di tutti i tipi. Di questa famiglia fanno parte Airborne “Night” (129 euro) che può volare di notte grazie a dei LED e Airborne “Cargo” (99 euro) che è in grado di trasportare piccoli pesi. Per questi modelli l’autonomia di volo è di 9 minuti per un tempo di ricarica di 25 minuti.

Grande novità, il lancio dei Parrot Hydrofoil, veri e propri mini droni aliscafo. Trattasi di un mini drone collegato ad un aliscafo che funge da propulsore per la navigazione sull’acqua. Autonomia di 7 minuti in modalità aliscafo. Due le colorazioni per un prezzo di 169 euro.

I nuovi mini droni Parrot arriveranno presto in tutti i punti vendita come le catene di elettronica.

Fonte: Parrot • Via: Quadricottero • Immagine: Parrot • Notizie su: ,