QR code per la pagina originale

Sulla cima dell’Etna con Street View

Il team di Google Maps ha scalato le pendici dell'Etna per mettere a disposizione di tutti, sulla piattaforma Street View, le immagini del vulcano.

,

Nel giugno 2013 l’UNESCO ha inserito l’Etna nella lista World Heritage, promuovendo ufficialmente il vulcano a patrimonio dell’umanità. Per celebrare il secondo anniversario della ricorrenza, Google ha scelto di mapparne le pendici mettendo a disposizione di tutti suggestive immagini panoramiche a 360 gradi, come ormai da tradizione attraverso la piattaforma Street View.

L’operazione ha richiesto una scalata di oltre 3.000 metri, con l’attrezzatura necessaria per realizzare gli scatti in cima al cratere. Il progetto ha però anche un secondo fine, ovvero tutelare e valorizzare l’eredità culturale e storica del territorio siciliano. Per questo motivo, Unioncamere e la Camera di Commercio di Catania hanno creato la mostra digitale intitolata “Basalto Lavico dell’Etna”, ospitata sulle pagine della piattaforma Google Cultural Institute. Sfogliandone le sezioni è possibile scoprire curiosità legate al materiale e alla storia della regione.

State pensando alle prossime vacanze estive, magari in Sicilia? Oltre al meritato relax balneare e alle gustose specialità del posto, perché non pianificare anche un’escursione sull’Etna? Il vulcano attivo più alto d’Europa è da oggi visitabile virtualmente con Street View di Google Maps, insieme ad una mostra digitale ospitata dal Google Cultural Institute che racconta l’uso della pietra lavica nella storia dell’architettura.

Il vulcano Etna su Street View

Il vulcano Etna su Street View

Non tutti sanno ad esempio che, la Fontana dell’Elefante divenuta simbolo di Catania (così come altri lavori architettonici), è scolpita nel basalto lavico, pietra che nasce dalla lenta solidificazione delle colate provenienti dall’Etna. La mappatura del vulcano è stata realizzata con l’ausilio del Trekker, uno zaino tecnologico equipaggiato con ben 15 fotocamere che salvano immagini ad alta risoluzione con una panoramica a 360 gradi in orizzontale e 280 gradi in verticale.

La mostra "Basalto Lavico dell'Etna" su Google Cultural Institute

La mostra “Basalto Lavico dell’Etna” su Google Cultural Institute

Gli amanti dei vulcani possono trovare altre mete virtuali da visitare su Street View, come il Parco Nazionale dei Vulcani delle Hawaii, il Meteor Crater in Arizona, i vulcani giapponesi Aso e Konpira e Nishiyama Crater Promenade, il monumento nazionale Sunset Crater Volcano negli USA e il Crater Lake National Park.

Fonte: Google Cultural Institute • Via: Google Blog Italia • Notizie su: