QR code per la pagina originale

Haier AQUA DIGI Type 1, il frigorifero con Android

Processore NVIDIA Tegra K1, due display Full HD e sistema operativo Android: non è un computer multi-screen, ma il nuovo frigorifero smart di Haier.

,

Tutta la casa diventerà smart, almeno nelle intenzioni di alcuni produttori. L’azienda cinese Haier ha presentato nei giorni scorsi un frigorifero decisamente hi-tech, che non si limita a raffreddare cibi e bevande come i modelli più tradizionali. Per capirlo è sufficiente dare un’occhiata alla dotazione della scheda tecnica: sono presenti un processore NVIDIA Tegra K1, il sistema operativo è Android (non è specificato quale versione) e due display Full HD da 32 pollici sono posizionati sugli sportelli superiore e inferiore.

Si chiama Haier AQUA DIGI Type 1 e sarà commercializzato sul territorio giapponese a partire dal prossimo autunno. Al momento non è dato a sapere quale sia il prezzo di vendita fissato per il lancio, né se il gruppo ha intenzione di proporlo successivamente anche sul mercato europeo. Gli schermi serviranno, oltre che (probabilmente) per mostrare informazioni su quanto contenuto nelle due celle, anche per l’esecuzione di alcune applicazioni. I dettagli a questo proposito sono per ora piuttosto scarsi, così come l’unica immagine disponibile è quella allegata di seguito, purtroppo dalla qualità non eccelsa, ma comunque sufficiente per avere un’idea generale del design. Ovviamente non mancherà la possibilità di connettersi a Internet mediante il network WiFi domestico.

Il frigorifero smart Haier AQUA DIGI Type 1

Il frigorifero smart Haier AQUA DIGI Type 1

Un prodotto che dunque sposa alla perfezione la filosofia che sta alla base delle smart home, così come quella della Internet of Things, in modo del tutto simile al forno June di cui si è parlato su queste pagine la scorsa settimana. Per il futuro è lecito attendersi l’arrivo sul mercato di altri prodotti simili: non più semplici elettrodomestici, ma vere e proprie interfacce proiettate verso le possibilità offerte dal Web, che rendono connesso e dinamico anche l’utilizzo degli elementi più tradizionali della casa.

Fonte: Haier • Via: GPad • Notizie su: