QR code per la pagina originale

Spotify conferma l’acquisizione di Seed Scientific

La tecnologia di analisi dei dati sviluppata da Seed Scientific, impiegata anche dalla piattaforma Beats Music, diventerà a breve un'esclusiva di Spotify.

,

La nuova acquisizione di Spotify si chiama Seed Scientific, una startup fondata nel 2013 e specializzata nell’analisi dei big data. Il servizio di streaming musicale ha intenzione di impiegarne la tecnologia per capire in che modo gli artisti, gli utenti e i brand interagiscono con la propria piattaforma. Più nel dettaglio, gli algoritmi creati sono finalizzati a comprendere i comportamenti delle persone in ambito commerciale, pubblico e sociale.

Seed Scientific ha fino ad oggi collaborato con realtà del calibro di Audi, Unilever e United Nations. Ancora più importante, ha siglato tempo fa una partnership con Beats Music, servizio finito nelle mani della mela morsicata e sulla base del quale sta per nascere il nuovo Apple Music. Spotify ha confermato che il team, composto da 20 persone, si sposterà nei suoi uffici a New York e che la tecnologia diventerà una sua esclusiva. Queste le parole di Henrik Landgren, vicepresidente del comparto Analytics della piattaforma musicale.

Adam e l’intero team di Seed Scientific ci hanno stupiti con la loro conoscenza dell’analisi dei dati e con la capacità di applicarla per risolvere i reali problemi dei clienti. Siamo incredibilmente entusiasti di dar loro il benvenuto in Spotify, per contribuire alla creazione di un team al top, accelerando così i nostri progetti relativi all’impiego dei dati.

L’entità dell’investimento economico messo sul piatto per l’acquisizione non è stata rivelata. L’entusiasmo di Landgren è condiviso da Adam Bly, CEO e fondatore della società.

Seed Scientific è stata creata per evolvere il concetto di Scientific Thinking nel mondo dei dati. Oggi, i nostri algoritmi, la nostra conoscenza e le nostre applicazioni sono al servizio di molti brand noti, ONG e organizzazioni governative. Siamo felici di poter unire le nostre forze a quelle di Spotify, un pioniere nella formazione della cultura basata sulle informazioni, per dar vita alla realtà più avanzata al mondo nell’analisi dei dati.

Poco più di un anno fa Spotify ha acquisito anche The Echo Nest, con l’obiettivo di migliorare la tecnologia alla base di consigli e suggerimenti su cosa ascoltare.