QR code per la pagina originale

Microsoft Band ai polsi dei poliziotti inglesi

I poliziotti del Cambridgeshire nel Regno Unito indosseranno i Microsoft Band per soccorrere velocemente i colleghi durante il loro lavoro quotidiano.

,

Sembra che la polizia del Cambridgeshire sia rimasta molto colpita dai prodotti e dalle tecnologie Microsoft. Dopo aver sostituito 4.000 BlackBerry con 8.000 Lumia, la contea inglese ha ora deciso di testare lo smartband dell’azienda di Redmond. I poliziotti indosseranno Band per un periodo di prova, durante il quale valuteranno l’utilità del dispositivo. In futuro è previsto anche l’impiego del visore HoloLens sulle scene del crimine.

La scelta degli smartphone basati su Windows Phone 8.1 è stata dettata dalla maggiore sicurezza offerta dal sistema operativo Microsoft. Le tecnologie MDM (Mobile Device Management), la crittografia e il supporto per le VPN ha convinto le forze di polizia ad abbandonare BlackBerry. Black Marble, l’azienda che fornisce alla contea soluzioni basate sulla piattaforma Microsoft, ha inoltre sviluppato un sistema denominato tuServ che consente di collegare i dispositivi mobile ai diversi database usati durante le indagini.

Robert Hogg, fondatore di Black Marble, ha dichiarato recentemente che la polizia del Cambridgeshire userà altri due prodotti di Microsoft. Per connettere i poliziotti tra loro, sia sul campo che in ufficio, verranno utilizzati gli smartband dell’azienda di Redmond in un modo molto particolare. Se i battiti cardiaci del poliziotto superano una certa soglia o se Band viene rimosso dal polso, un’app attiverà un allarme e un altro poliziotto correrà in aiuto al collega.

In futuro, Black Marble fornirà al corpo di polizia della contea anche il visore HoloLens. Sulle strade di Cambridge non circolerà però nessun poliziotto “RoboCop”. Gli occhiali per la realtà aumentata verranno utilizzati per ricostruire virtualmente le scene del crimine.