QR code per la pagina originale

“Ok Google” anche offline?

Il comando vocale "Ok Google" presto potrebbe funzionare anche in modalità offline, senza connessione Internet, ovviamente con alcune limitazioni.

,

L’app Ricerca Google per dispositivi Android è stata aggiornata nei giorni scorsi alla versione 4.8, senza alcuna novità di rilievo riscontrata durante l’utilizzo. Attraverso uno sguardo approfondito al codice, però, la redazione del sito Android Police ha scovato quello che potrebbe essere il riferimento all’arrivo di una feature decisamente interessante: la possibilità di interagire con l’assistente Google Now, attraverso il comando vocale “Ok Google”, anche senza connessione Internet.

La modalità offline porterà ovviamente con sé alcune inevitabili limitazioni legate all’impossibilità di scaricare informazioni dalla Rete. Ciò nonostante, gli utenti potranno ad esempio controllare la riproduzione dei brani musicali, inoltrare una telefonata, attivare o disattivare il modulo WiFi o scrivere un messaggio. In altre parole, il gruppo di Mountain View pare voler integrare direttamente nell’app una parte degli algoritmi di riconoscimento vocale che oggi vengono eseguiti dai server per interpretare il flusso audio registrato dal microfono e tradurlo in una frase. La precisione, però, potrebbe non essere altrettanto elevata. Questo il riferimento scovato nel codice ai quattro comandi in questione.

<string-array name=”offline_options”>
<item>Make a call</item>
<item>Send a text</item>
<item>Play some music</item>
<item>Turn on Wi-Fi</item>
</string-array>

Restando sul tema dell’app Ricerca Google, presto verranno mostrati avvisi ogni volta che l’utente si connette ad una rete aperta ritenuta non sicura e, sempre in merito ai comandi vocali, sarà possibile utilizzare la propria voce per regolare il volume e la luminosità del display. L’interazione con Chromecast (o più in generale con il pulsante “Cast”) e la gestione dei promemoria potrebbero essere altre due new entry nella lista di funzionalità offerte dalla tecnologia. In definitiva, l’assistente Google Now continua nel suo percorso di crescita, attraverso l’aggiunta di funzionalità forse non rivoluzionarie ma che contribuiscono a rendere il tutto sempre più completo e versatile.

Fonte: Android Police • Notizie su: