QR code per la pagina originale

Jaunt Neo, una videocamera per la realtà virtuale

Un dispositivo professionale, waterproof ed evoluto per i filmmaker che vogliono sperimentare con la realtà: è Neo, la nuova videocamera VR di Jaunt.

,

Frutto di un periodo di progettazione durato oltre due anni e mezzo, Jaunt Neo VR è una videocamera pensata appositamente per registrare video da visualizzare poi con un visore per la realtà virtuale, come Oculus Rift, Samsung Gear VR oppure Google Cardboard. Il dispositivo non solo filma tutto ciò che accade intorno a 360 gradi, ma anche sopra e sotto, per offrire un’esperienza di intrattenimento totalmente immersiva.

La versione precedente è stata utilizzata per girare la clip poi trasformata in un’applicazione dedicata ai fan di Paul McCartney, che porta direttamente sul palco con l’ex musicista dei Beatles durante un concerto andato in scena sul palco del Candlestick Park. Gli obiettivi sono raccolti all’interno di una scocca waterproof, dal design ricercato, con ottiche studiate per garantire una buona uniformità della luce catturata e performance elevate anche nelle riprese di ambienti poco illuminati. I file ottenuti, inoltre, sono pienamente compatibili con i principali software di video editing, come Avid, Premiere, Final Cut Pro X, Nuke, RV, Shotgun, Maya, 3Ds Max, After Effects, DaVinci Resolve, Scratch e Lustre.

Jaunt non ha intenzione di vendere Neo, almeno inizialmente. A partire dal mese di agosto la società infatti noleggerà il dispositivo ai filmaker o ai creatori di contenuti che intendono utilizzarlo. Chi lo desidera potrà anche sperimentarne le funzioni direttamente nello studio dell’azienda a Los Angeles, potendo così contare sul supporto continuo da parte di chi ha costruito la videocamera. Due le modalità offerte: una basata su controlli manuali attraverso la quale configurare ogni parametro della registrazione e un’altra del tutto automatica, un po’ come avviene con le fotocamere. È prevista anche la composizione automatica di filmati HDR. Un’altra iniziativa, dunque, punta alle potenzialità dell’ambito legato alla realtà virtuale, in forte crescita e molto promettente per il prossimo futuro.

Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni