QR code per la pagina originale

Microsoft insegna medicina con HoloLens

Microsoft ha pubblicato un video che mostra l'uso del visore HoloLens per l'insegnamento della medicina in un'università privata statunitense.

,

Durante la conferenza Build 2015 e l’E3 di Los Angeles, Microsoft ha mostrato il funzionamento del visore HoloLens attraverso varie demo, quasi tutte indirizzate al mercato dei videogiochi e dell’intrattenimento in generale. Il dispositivo per la realtà aumentata (o meglio realtà mista) può essere utile anche come strumento di insegnamento, come testimonia il video realizzato dall’azienda di Redmond in collaborazione con la Case Western Reserve University.

Gli iscritti alle università di medicina negli Stati Uniti studiano il corpo umano non solo sui libri, ma anche direttamente sui cadaveri. Microsoft ha realizzato un’alternativa digitale che permette di osservare muscoli, organi e ossa attraverso gli ologrammi generati da HoloLens. Come si può vedere nel video, l’interazione avviene mediante “air gesture”. Il software è in grado inoltre di creare simulazioni che consentono ai futuri dottori di commettere errori, senza conseguenze per la vita dei pazienti olografici.

Nel video si nota però il principale difetto del visore progettato da Microsoft, ovvero il campo visivo ristretto. L’utente che indossa il dispositivo vede davanti agli occhi un’area abbastanza piccola e quindi un numero minore di ologrammi. Bisogna comunque sottolineare che l’attuale versione non sarà quella definitiva, per cui sono ipotizzabili miglioramenti da questo punto di vista.

Per comprendere meglio le possibili applicazioni del visore, Microsoft ha avviato un progetto di ricerca per le università, che dovranno sviluppare soluzioni specifiche in diverse aree di interesse, tra cui visualizzazione dei dati, medicina, ingegneria, matematica, comunicazione, collaborazione, multimedialità, arti interattive e psicologia. Le cinque migliori proposte verranno premiate con 100.000 dollari e due kit di sviluppo HoloLens.