QR code per la pagina originale

Enjoy scooter sharing, guida all’uso

Lo scooter sharing di enjoy debutta oggi a Milano: vediamo come funziona il servizio e quali sono le operazioni da eseguire per noleggiare un Piaggio MP3.

,

Da oggi tutti coloro che si trovano nel capoluogo lombardo possono noleggiare uno dei Piaggio MP3 messi a disposizione da Eni attraverso il nuovo servizio di scooter sharing targato enjoy. Un’iniziativa nata in collaborazione con il Comune di Milano, Trenitalia, Vodafone e Piaggio, forte del successo ottenuto nel corso dei 18 mesi trascorsi dal lancio del car sharing che ha portato in diverse città d’Italia le ormai celebri Fiat 500 e 500L rosse.

Le modalità di accesso al servizio e di fruizione sono in tutto e per tutto ispirate a quelle delle quattro ruote: il sistema di prenotazione poggia sempre sull’utilizzo dell’applicazione per smartphone, così da consentire una ricerca rapida dei mezzi liberi. Ci sono però alcune differenze dovute in primis alla diversa natura del veicolo: lo scooter offre sì la possibilità di muoversi agilmente in mezzo al traffico, ma al tempo stesso richiede una procedura di avvio e termine del noleggio ben precisa, che dev’essere seguita con attenzione per assicurare la propria sicurezza e quella altrui, così come il rispetto di un mezzo condiviso da tutta la cittadinanza.

Enjoy scooter sharing: come si usa

Come già detto, la ricerca degli scooter avviene tramite l’applicazione ufficiale di enjoy, disponibile in download gratuito per Android, iOS e Windows Phone. Non appena avviata (è necessario il login con le proprie credenziali) viene mostrata una mappa della città che indica la posizione corrente e quella del veicolo più vicino: per prenotarlo è sufficiente un tap sullo schermo (“Prenota questo veicolo”) o in alternativa si può digitare il codice identificativo riportato sul parabrezza. Da quel momento si hanno a disposizione 15 minuti per raggiungerlo e iniziare il noleggio (più altri 75 minuti a pagamento, se lo si desidera).

Una volta giunti in prossimità del Piaggio MP3, la prima cosa da fare è controllare che non ci siano danni visibili, da segnalare altrimenti al gestore del servizio. Fatto questo, bisogna sbloccare la sella premendo “Apri il veicolo” sull’app, digitare il PIN sul computer di bordo, togliere la chiave, aprire il bauletto in cui sono riposti i caschi (ne sono forniti in dotazione due, di taglia M e XL) e metterne uno dopo aver indossato la cuffietta igienica. A questo punto è il momento di salire in sella, disinserire il freno a mano posizionato nella parte frontale, levare il cavalletto, sbloccare le sospensioni e accendere lo scooter.

Sosta e termine noleggio

È possibile fare una sosta in qualsiasi momento: basta parcheggiare dove consentito, inserire il blocco delle sospensioni, attivare il freno a mano e il bloccasterzo. Non c’è bisogno di mettere l’MP3 sul cavalletto, poiché la presenza di tre ruote lo mantiene automaticamente e stabilmente in equilibrio. Al momento di ripartire bisogna inserire la chiave, aprire la sella, digitare il PIN e ruotare la chiave su “On”, ricordandosi di disinserire nuovamente il freno a mano prima di riprendere il viaggio.

Una volta arrivati a destinazione, invece, è necessario assicurarsi di aver parcheggiato correttamente (lo scooter si può lasciare in tutti gli stalli per motocicli e all’interno delle Eni Station), bloccare le sospensioni, inserire il freno a mano, attivare il bloccasterzo e mettere il cavalletto. L’ultimo step consiste nel riporre correttamente il casco (o i caschi se si trasporta un passeggero) nel bauletto e nel premere “Termina noleggio” sul display touchscreen, riponendo la chiave nell’alloggiamento. In questo modo il Piaggio MP3 di enjoy diventa disponibile per l’utente successivo e l’applicazione mostra in pochi secondi la ricevuta relativa al pagamento.

Prezzi

Lo scooter sharing di enjoy si paga esclusivamente per il tempo di utilizzo, senza alcuna ulteriore spesa per quanto riguarda bollo, assicurazione e carburante. La tariffa è pari a 0,35 euro per ogni minuti di noleggio. L’accesso al servizio è consentito a tutti coloro in possesso delle patenti A e B, mentre chi ha conseguito la A2 prima del 19 gennaio 2013 deve aver compiuto 21 anni.

Notizie su: ,