QR code per la pagina originale

Scooter sharing enjoy: l’MP3 da condividere

Lo scooter scelto da Eni per il servizio di sharing enjoy è il Piaggio MP3: un mezzo a tre ruote che garantisce la perfetta stabilità in ogni situazione.

,

Da oggi nelle strade di Milano circolano 150 scooter a tre ruote targati enjoy. Eni ha lanciato il proprio servizio di scooter sharing nel capoluogo lombardo, affiancandolo a quello che da ormai oltre 18 mesi mette a disposizione dei cittadini un modo flessibile ed economico per muoversi in ambito urbano, sfruttando il noleggio delle Fiat 500 e Fiat 500L rosse proposte con la formula del car sharing: nessuna spesa fissa per un veicolo di proprietà e la libertà di ricorrere poter contare su qualsiasi momento su una flotta composta da centinaia di mezzi.

Piaggio MP3

Lo scooter scelto da enjoy per la sua iniziativa è il Piaggio MP3, contraddistinto dalla tinta “rosso dragone” ormai marchio di fabbrica per il servizio eni. Un modello caratterizzato innanzitutto dalla presenza di tre ruote, due anteriori e una posteriore, che garantiscono la perfetta stabilità in ogni situazione, permettendo a chi lo guida di muoversi agilmente nel traffico cittadino, in piena sicurezza. Più precisamente, si tratta della versione 300LT Business ABS, che la casa motociclistica italiana ha personalizzato per soddisfare al meglio le esigenze di eni, ad esempio limitando la velocità massima raggiungibile a 90 Km/h (il mezzo, precisa Piaggio, non è stato depotenziato: il limite è semplicemente finalizzato all’ottimizzazione della sicurezza pur garantendo la regolare percorrenza dei tratti in tangenziale).

Dal punto di vista tecnico il veicolo equipaggia un motore da 300 cc a quattro tempi e con quattro valvole a iniezione elettronica, raffreddato a liquido, in grado di erogare 17 kW (23,1 CV) a 7.250 giri. La batteria è stata potenziata rispetto all’edizione standard. Su ogni ruota è installato un sistema frenante antibloccaggio ABS, integrato dal controllo di trazione ASR che evita lo slittamento posteriore sui fondi più insidiosi, come l’asfalto bagnato o il pavé a bassa aderenza.

Sono poi equipaggiati il freno a mano (attivabile e disattivabile spostando una leva presente frontalmente) e il blocco delle sospensioni che se inserito consente di mantenere lo scooter in perfetto equilibrio anche senza bisogno del cavalletto: è l’ideale durante le brevi soste o quando ci si ferma in prossimità di un semaforo, poiché solleva il conducente dalla necessità di poggiare i piedi a terra fino alla ripartenza. Se ne consiglia inoltre l’uso quando si termina il noleggio: un pulsante da attivare equivale all’uso del cavalletto, facilitando le operazioni di sosta.

Tecnologia di bordo

Per l’occasione Piaggio ha sviluppato una centralina elettronica completamente nuova, che tra le altre funzionalità offre la costante localizzazione geografica del veicolo e l’attivazione tramite app mobile del blocco per il vano sottosella dove trovano posto l’alloggiamento per la chiave di accensione, il display touchscreen per digitare il PIN e un contenitore con le cuffiette igieniche da indossare sotto il casco.

A questo proposito, i caschi in dotazione con ogni scooter sono due, di misura differente (M e XL), così da sollevare l’utente dall’obbligo di portarne uno di proprietà adattandosi al tempo stesso a pressoché qualsiasi taglia. Nel bauletto sono integrati sensori sia per controllarne la corretta chiusura che per capire se ogni casco è stato riposto correttamente, mentre sul cruscotto sono stati aggiunti indicatori per informare costantemente l’utenza enjoy sullo stato del veicolo: disponibile, prenotato o in uso.

Infine, ogni MP3 è dotato di un sistema composto da due videocamere, una anteriore e una posteriore, oltre che di una “scatola nera” che si attiva registrando immagini in caso di urto o eccessiva inclinazione del mezzo. Queste potranno essere successivamente utilizzate, se necessario, dalle forze dell’ordine o dalle compagnie assicurative per stabilire l’esatta dinamica del sinistro. Da precisare che i due obiettivi rimangono di norma disattivati durante l’intero tempo del noleggio. Per guidare lo scooter è necessario essere in possesso delle patenti A o B, mentre per chi ha conseguito la A2 prima del 19 gennaio 2013 è necessario aver compiuto 21 anni.

Questione di sicurezza

Durante la presentazione del servizio, Piaggio ha più volte sottolineato come l’MP3 sia il mezzo ideale per un esperimento di scooter sharing come quello di Milano. Trattasi infatti di una invenzione (nonché di un orgoglio) made in Italy che punta tutto sul concetto delle tre ruote. Ed è questo il pilastro del progetto: tre ruote significa stabilità e sicurezza, nonché facilità di approccio da parte di chiunque al mondo delle “due ruote”. L’MP3 offre l’esperienza di guida più semplice e sicura possibile, così che gli utenti che ne fanno uso tra le strade urbane possano essere garantiti e possano affidarvisi con tranquillità.

Piaggio affronta le vie di Milano con spirito pionieristico: enjoy è il primo servizio di scooter sharing disponibile ed in collaborazione con eni saranno ora monitorate le performance e le peculiarità dell’approccio tra i cittadini. Qualora il servizio dovesse rivelarsi un successo così come accaduto con le auto, allora Piaggio si dice pronta ad estendere la portata dell’idea anche ad altre città italiane. In tal caso la livrea rossa sarà ancora una volta marchiata “enjoy”.

Notizie su: ,