QR code per la pagina originale

Scooter enjoy: videocamere e scatola nera

Allianz Italia e Octo Telematics hanno coadiuvato la messa a punto dello scooter sharing di enjoy gestendo con scatola nera la questione assicurativa.

,

Tra le caratteristiche che colpiscono dei nuovi Piaggio MP3 in condivisione nella città di Milano grazie al servizio enjoy, vi sono le due piccole videocamere poste di fronte e sul lato posteriore degli scooter. La livrea rossa nasconde infatti in modo discreto due piccole videocamere utili a garantire la sicurezza e il buon funzionamento del servizio. Il tutto è ricollegato alla copertura assicurativa che eni ha scelto per il proprio servizio, portando così nella grande famiglia enjoy due nomi nuovi: Allianz Italia e Octo Telematics.

I Piaggio MP3 utilizzati hanno già caratteristiche uniche che li rendono sicuri e stabili, facili da utilizzare e particolarmente adatti agli spostamenti nei circuiti cittadini. Occorreva però andare oltre, affinché anche a livello assicurativo il servizio potesse offrire valide garanzie. La sfida era però aperta: lo scooter sharing di enjoy è un esperimento unico a livello internazionale ed ogni attore che vi partecipa deve fare un passo in più rispetto agli standard: c’è un mercato nuovo da contemplare, nuove opportunità da far proprie al costo di un certo spirito pionieristico nell’approccio al progetto. La scelta è ricaduta pertanto sulle aziende che hanno accettato la sfida, portando la propria esperienza e le proprie competenze al servizio di enjoy.

«La soluzione individuata per lo scooter sharing è la prima sperimentazione su motocicli in Italia e consiste nell’installazione di una scatola nera e di due videocamere (una per la parte anteriore e una per quella posteriore) per la videoregistrazione degli incidenti stradali che si dovessero verificare durante la fruizione del servizio»: così Andrea Costa, Responsabile area tecnica auto di Allianz Italia, ha spiegato l’intervento. Gli fa da controcanto Andrea Mungo, Amministratore delegato OctoCam (partecipata Octo Telematics): «Oggi è stato possibile tagliare un importante traguardo grazie ad un partner di grande valore quale è Allianz. Con una comune visione strategica e con la capacità di unire e valorizzare le competenze assicurative di Allianz e quelle tecnologiche di Octo, abbiamo potuto fornire a gruppi italiani presenti a livello globale quali Eni e Piaggio un valore aggiunto nello scenario mondiale dell’innovazione. Da Milano, città dell’Expo, abbiamo avviato un percorso estremamente sfidante per il futuro fatto di servizi ed innovazione per gli utenti finali».

Ogni scooter del servizio enjoy ha copertura assicurativa che comprende RC Auto, garanzie Incendio e Furto, Kasko, Atti vandalici e Infortuni al conducente. E una parte fondamentale del progetto è nelle videocamere celate sotto la carrozzeria: sempre attive durante il viaggio, le videocamere lasciano traccia di quanto registrato all’interno delle scatole nere soltanto in caso di incidente: «In caso di sinistro, grazie alle registrazioni attivate dalle videocamere nei dieci secondi antecedenti e successivi all’evento, la compagnia di assicurazione potrà avere le informazioni utili sulla dinamica dell’incidente, limitatamente al periodo indicato garantendo così il pieno rispetto della privacy, a tutto vantaggio della trasparenza e della riduzione dei tempi di liquidazione del sinistro».

Le scatole nere, destinate a diventare presto dotazione standard anche a bordo delle automobili, sono alleate degli utenti e delle assicurazioni poiché sono in grado di offrire informazioni certe con le quali distribuire colpe e responsabilità in caso di sinistro. Una garanzia di merito per tutti, insomma, che apre nuove opportunità e riduce gli spazi di incertezza nel diritto applicato alla strada.

Notizie su: ,