QR code per la pagina originale

Producevano falsi iPhone, arresti in Cina

Avevano prodotto 41000 iPhone contraffatti, per un valore di 19 milioni di dollari: smantellata un'azienda illegale in Cina, con indagini dagli USA.

,

Fabbricavano iPhone falsi, da rimettere sul mercato sia dei cloni che, forse, per spacciarli come originali. È quanto accade in Cina, dove un’azienda con centinaia di dipendenti è stata chiusa dalla polizia. Il provvedimento è stato eseguito lo scorso maggio, ma solo in questi giorni è stato reso noto a livello internazionale.

Sarebbero oltre 41.000 gli iPhone contraffatti prodotti, alcuni dei quali sarebbero addirittura giunti sul mercato statunitense. Un valore totale di 19 milioni di dollari, un guadagno illecito che ha portato all’arresto di nove persone lo scorso maggio.

La struttura, gestita da una coppia sposata, pare nascondesse le attività di contraffazione all’interno di un’azienda in realtà registrata come produttrice di gadget e di manutenzione di device tecnologici. Il tutto è avvenuto alle porte di Pechino ma, a quanto pare, le operazioni di identificazione sarebbero partire dagli Stati Uniti, dopo la rilevazione della vendita di smartphone falsi. Durante il raid della polizia, sarebbero inoltre stati sequestrati 1.400 dispositivi. Gli iPhone, esteticamente simili agli originali targati mela morsicata, sembra fossero più limitati nelle funzioni, nonché proposti a prezzi decisamente economici rispetto ai listini di Cupertino.

Il problema dei device clone e contraffatti in Cina esiste da diversi anni, praticamente dalla nascita del primo iPhone. Questi arresti e il conseguenze sequestro dei beni è il primo tentativo, congiunto tra autorità statunitensi e cinesi, di arginare un fenomeno che colpisce tutte le aziende tecnologiche più famose del globo. Come sottolinea 9to5Mac, dal 2008 Apple avrebbe creato un team anti-contraffazione, non ottenendo grande collaborazione dalle autorità locali. Negli ultimi tempi, tuttavia, la situazione sarebbe notevolmente migliorata.

La questione dei dispositivi Apple contraffatti non ha coinvolto negli anni solamente iPhone, ma anche gli accessori. Negli scorsi anni, ad esempio, sono stati molti i report di incidenti, alcuni anche particolarmente gravi, dovuti all’utilizzo di caricatori in tutto e per tutto esteticamente simili agli originali.