QR code per la pagina originale

Ford Sync, piattaforma di futuro

La mobilità deve essere intelligente ed i moderni sistemi di infotainment forniscono soluzioni avanzate di sicurezza; l'esempio di Ford Sync

,

Ford Sync è un sistema di infotainment sviluppato appositamente dalla casa automobilistica che nella sua terza declinazione, pronta al debutto nel 2016, consente una più stretta collaborazione con gli smartphone offrendo una serie di servizi di valore aggiunto in grado di offrire un controllo a 360 gradi di tutte le principali funzionalità dell’auto. Con l’esponenziale crescita del traffico, la mobilità deve farsi più intelligente e i produttori di auto devono poter realizzare veicoli che possano rispondere a nuove necessità: Sync è la piattaforma su cui Ford intende costruire le proprie risposte, mettendo a disposizione una serie di servizi in grado di integrarsi in modo ottimale con quelle che sono le condizioni di fruizione proprie di un abitacolo di un’auto.

L’auto, dunque, non deve essere più vista solamente come un semplice mezzo di trasporto, ma come un oggetto pensante in grado di aiutare chi la guida ad effettuare viaggi più tranquilli e confortevoli. Il guidatore dovrà però affidare all’auto alcuni compiti specifici come per esempio la pianificazione di un’itinerario di viaggio più sicuro e la gestione dei dispositivi di bordo.

Ford Sync, cuore dell’auto intelligente

Attraverso il pannello touch di Ford Sync, i guidatori potranno gestire parametri come la navigazione, il clima, l’impianto audio, gli aggiornamenti, le chiamate e tutte le applicazioni installate compatibili con questo ecosistema. Ford ha ripensato il suo sistema di infotainment affinché offra un’esperienza facile e molto simile a quella degli smartphone grazie all’utilizzo di specifiche gesture. Inoltre, Ford Sync è stato sviluppato anche per essere hands free, cioè per non distrarre il guidatore durante la guida. Grazie, infatti, ad un sofisticato sistema di riconoscimento vocale, Ford Sync può essere comandato con naturalezza attraverso la voce.

Si pensi, per esempio, alla comodità di poter controllare tutti sistemi di brodo con il solo ausilio della voce. I guidatori potranno, per esempio, aumentare o abbassare il volume dell’impianto sonoro, mandare un messaggio, effettuare o rispondere una chiamata, accendere il climatizzatore o molto altro senza mai distrarsi dalla guida.

Addirittura, grazie al suo cuore basato sulla piattaforma QNX, Ford Sync può dialogare facilmente con tutti gli smartphone ed in particolare con quelli Apple. Gli utenti della mela morsicata, potranno, infatti, arrivare anche ad utilizzare Siri per effettuare alcune operazioni come rispondere alle telefonate, mandare un messaggio, prenotare un tavolo al ristorante e molto altro ancora. Inoltre, grazie al nuovo AppLink che veicola le applicazioni dello smartphone collegato al sistema multimediale, l’integrazione con i dispositivi mobile è stata migliorata ulteriormente.

Il nuovo navigatore satellitare mostra le mappe ed i percorsi attraverso una chiara interfaccia utente ed i percorsi sono calcolati in base alle condizioni di traffico. In questo modo, il sistema di bordo offrirà sempre ai guidatori un tragitto confortevole e meno soggetto a pericoli dovuti all’eccessivo traffico.

Ma il vero baricentro di Ford Sync è il suo sistema di aggiornamento WiFi. Grazie a questo supporto, il sistema di bordo potrà sempre disporre dell’ultima release software in grado di offrire maggiore affidabilità e sicurezza a chi guida. Mappe, app e tutto quanto presente potrà essere sempre aggiornato collegando il sistema ad un punto d’accesso wireless.

Speciale: Mobilità connessa

Il futuro è cloud

Ford Sync mostra chiaramente come sia possibile gestire in maniera intelligente un’auto ed evidenzia come questa sia la strada maestra per realizzare auto intelligenti in grado di aiutare chi le guida ad effettuare viaggi più sicuri. Il futuro si prospetta ancora molto più interessante: grazie al boom della connettività mobile sarà possibile offrire collegamenti always-on sulle auto, che potranno così dialogare costantemente con sistemi cloud che forniranno in tempo reale aggiornamenti ed informazioni. Grazie al cloud ed alla connettività, le auto di domani potranno conoscere in tempo reale il traffico, gli incidenti e tutti i problemi presenti sul tragitto. Inoltre, potranno disporre in ogni momento degli aggiornamenti delle mappe grazie ai quali formulare tragitti precisi e maggiormente sicuri e confortevoli.

L’auto diventerà, dunque, parte di una rete più grande dove tutto sarà connesso e dove le informazioni provenienti da più fonti saranno fatte confluire nei futuri sistemi di infotainment che guideranno l’auto verso percorsi più sicuri, più rapidi, più scorrevoli.

Immagine: Ford • Notizie su: , ,