QR code per la pagina originale

StartupBus 2015: Think In Progress con Ford Italia

Ford Italia è partner StartupBus 2015: l'Ovale Blu dimostra così il proprio spirito "startup" e conferma la volontà di promuovere innovazione e ricerca.

,

L’edizione 2015 di StartupBus Italia parte con una importante collaborazione: Ford Italia sarà partner dell’iniziativa, offrendo così una grande opportunità di crescita e di affermazione tanto ai partecipanti al progetto, quanto alle idee che saranno partorite all’interno del bus durante il viaggio verso Colonia.

Ford Italia e StartupBus 2015

Ford Italia ha sposato il progetto StartupBus 2015 (dopo la precedente collaborazione dell’anno 2014) per dimostrare il proprio impegno nel favorire e nell’incentivare la ricerca dell’innovazione. Ma questa ricerca non può essere mero fine: deve essere lo strumento chiave per intendere il mercato, deve essere una pulsione continua votata alla creazione di nuovo valore da mettere a disposizione di tutti. Ford, il cui CEO ha esplicitamente dichiarato di voler rendere questo “approccio startup” un elemento endemico del proprio gruppo, vuole esplicitare con lo StartupBus 2015 il proprio imprinting: l’ambizione, il dinamismo e la ricerca sono le basi per poter pensare ad un futuro nel quale l’esperienza delle persone sia migliorata rispetto al passato, operando così anche assumendosi la giusta dose di rischio.

Innovare significa cambiare, cercare, esplorare: Ford Italia accompagna i ragazzi dello StartupBus aggiungendo un obiettivo e una opportunità: il team che meglio avrà saputo interpretare i principi messi in campo dall’Ovale Blu, portando sul campo il miglior “spirito startup”, avrà a disposizione una pista di lancio identificata in una lunga esperienza presso gli uffici Talent Garden. Non solo “le buone idee fanno strada”, quindi, ma grazie a Ford Italia avranno anche la possibilità di decollare e di trasformarsi in vere realtà di mercato.

Nessun altro bus europeo ha una opportunità di questo tipo. A metà percorso, inoltre, i ragazzi di StartupBus Italia hanno altresì l’opportunità di visitare il centro ricerche Ford Motor Company di Aachen, ove entreranno a contatto con il cuore della ricerca dell’Ovale Blu: si tratta dell’ennesima opportunità di cui far valore, importante fulcro di crescita per le idee che il bus italiano porta fino a Colonia per la sfida finale.

La partnership con Ford Italia è insomma un valore supplementare che dona all’avventura italiana lustro particolare. Il viaggio si arricchisce di significati e per i partecipanti è una volta di più quella “life changing experience” che l’organizzazione promette fin da subito.

Cos’è innovazione?

I partecipanti allo StartupBus 2015 hanno un valore da incarnare appieno fin dai primi chilometri: quello della parola “innovazione“. Soltanto i team che avranno fatto propria la giusta visione potranno infatti ambire ad arrivare a Colonia con una proposta dotata del necessario potenziale. Perché è questo che la giuria valuterà ascoltando le presentazioni delle singole “startup”: soltanto le idee con un forte potenziale potranno proseguire il loro percorso.

Ford Italia è per il bus italiano una chiave interpretativa: innovazione, infatti, significa evolvere una certa entità fino ad arrivare ad un punto di rottura e di cambiamento. Innovare significa creare uno strappo, significa rischiare, significa avventurarsi in ambiti per certi versi sconosciuti, ma nei quali ci si può muovere quando la guida e la visione sono salde.

Non ci si muove al buio: fenomeni quali il crowdsourcing o la gamification possono infatti essere due tra le indicazioni possibili, direzioni ipotetiche da cui attingere. Se poi si ambisce ad aree di mercato ad alto potenziale di crescita, la mobilità intelligente potrebbe fornire importanti canali di sviluppo ancor tutti da esplorare. Non a caso Ford Italia sta occupando importanti risorse in questi ambiti all’interno dei propri laboratori di ricerca: la creatività delle idee e le capacità di sviluppo sono i preamboli necessari affinché dall’innovazione possa effettivamente scaturire valore e quest’ultimo possa essere messo infine a disposizione dell’utenza.

Il viaggio dello StartupBus è dunque un’avventura, ma al termine del percorso soltanto i team con la miglior visione prospettica avranno avuto l’opportunità di giocarsi le proprie carte nella finalissima di Colonia. Questione di potenziale, di innovazione, di coraggio. Non si cambiano le regole se non si abbraccia una certa dose di coraggio. E non si abbraccia una certa dose di coraggio se non se ne hanno le capacità e la propensione.

Think In Progress

Ford Italia ha inoltre dato vita ad un contenitore concettuale identificato nell’hashtag #thinkinprogress. Un codice anticipato da cancelletto, insomma, che vuole unire tutti i tasselli di questa storia che avrà inizio a partire dal 29 agosto.

Think in progress è per i designer che creano; per gli sviluppatori che codificano; per gli imprenditori che cercano di dare una dimensione business all’idea; ai leader che saldano il gruppo; a chi fa un passo indietro per consentire al team di farne due avanti; a chi si incarica di presentare l’idea sul palcoscenico, corollario del lavoro di tutto il viaggio.

TIP, acronimo di Think in Progress, sarà a bordo del bus assieme ai ragazzi per accompagnarne ogni loro passo: sarà vicino ai pc che sviluppano, agli occhi che immaginano, alle mani che gesticolano, ai sedili su cui si cerca ristoro prima di ricominciare. TIP, perché il pensiero non potrà mai fermarsi: la corsa contro il tempo è anzitutto una corsa alla ricerca di nuove opportunità, con cinque team di lavoro che hanno il dovere di inseguire il proprio sogno dimostrando di avere del valore da mettere a disposizione del mondo esterno. TIP come mantra continuo e collettivo, come incoraggiamento e come visione: “Think In Progress” non è soltanto un modo di approcciare allo StartupBus, ma è una filosofia di vita per chi fa dell’innovazione il baricentro del proprio modo di agire.

La presenza di Ford Italia sul bus sarà arricchita da ulteriori iniziative che saranno comunicate nelle prossime settimane: l’obiettivo unico è quello di affermare l’innovazione come valore positivo, come entità in grado di elevare, formare, accrescere, affermare.

Solo le buone idee fanno strada e “Think in progress” sarà un racconto collettivo che metterà assieme tutti i tasselli di questa grande ricorsa.