QR code per la pagina originale

Android Stagefright, patch anche da Motorola e LG

Anche LG ha pianificato il rilascio di aggiornamenti mensili per i suoi dispositivi, mentre Motorola distribuirà una patch per Stagefright in tempi brevi.

,

La vulnerabilità presente nella libreria Stagefright di Android ha allarmato i maggiori produttori mondiali di smartphone. Dopo Samsung, anche LG ha deciso di seguire la strada di Google, ovvero rilasciare patch di sicurezza con cadenza mensile. Intanto, Motorola ha comunicato che distribuirà un aggiornamento per i modelli venduti dal 2013 in poi.

Quando viene individuata una vulnerabilità in Android, Google aggiorna il codice AOSP e rilascia le patch per i suoi Nexus. Gli altri produttori non rispondono alle minacce con altrettanta velocità, in quanto le personalizzazioni del sistema operativo richiedono tempi di sviluppo più lunghi. Dato che il bug Stagefright è uno dei peggiori mai scoperti, Samsung, LG e Motorola hanno deciso di intervenire con la massima celerità. In particolare, le due aziende coreane forniranno aggiornamenti di sicurezza su base mensile.

Motorola ha pubblicato un avviso sul sito ufficiale, con il quale comunica agli utenti che i nuovi Moto X Style e Moto X Play riceveranno la patch prima dell’arrivo sul mercato, mentre il Moto G di terza generazione (già in vendita) verrà aggiornato al più presto. Il produttore statunitense distribuirà un update anche per i seguenti smartphone:

  • Moto X (1st Gen, 2nd Gen)
  • Moto X Pro
  • Moto Maxx/Turbo
  • Moto G (1st Gen, 2nd Gen, 3rd Gen)
  • Moto G with 4G LTE (1st Gen, 2nd Gen)
  • Moto E  (1st Gen, 2nd Gen)
  • Moto E  with 4G LTE (2nd Gen)
  • DROID Turbo
  • DROID Ultra/Mini/Maxx

Per i modelli disponibili tramite gli operatori telefonici è necessaria una fase preliminare di test, mentre quelli acquistabili liberamente nei negozi dovrebbero ricevere la patch in tempi brevi. Nell’attesa è consigliabile disattivare il recupero automatico dei messaggi MMS, se il proprio dispositivo è vulnerabile.

Fonte: Motorola • Via: Wired • Notizie su: ,