QR code per la pagina originale

Windows 10, modifica password account e cartelle

Windows 10 nasconde alcune piccole possibilità di personalizzazione del menu Start e di modifica rapida della password d'accesso molto comode ed utili

,

Windows 10 ha rivoluzionato l’esperienza d’uso del sistema operativo di Microsoft. Sebbene tutto estremamente intuitivo ed al posto giusto, molte funzionalità, soprattutto di personalizzazione, sono conosciute in parte o non conosciute del tutto. Per esempio, nel nuovo menu Start, è possibile personalizzare alcune scorciatoie rapide che portano immediatamente ad alcuni menu di Windows 10.

Per esempio, di default, Windows 10 nel menu Start include l’accesso rapido alle Impostazioni del sistema operativo e alla cartella “Esplora File”. Tali scorciatoie possono essere modificate. Gli utenti accedendo a Impostazioni-> Personalizzazione-> Start-> Scegli le cartelle da visualizzare in Start, porteranno selezionare cosa includere come scorciatoie rapide all’interno del menu Start. Per esempio, gli utenti potranno scegliere: Documenti, Download, Immagini, Video, Rete e tanto altro. In questo modo, agli utenti è data la possibilità di rendere più rapide alcune tipologie di operazioni.

Personalizzazione Cartelle menu Start

Personalizzazione Cartelle menu Start

Windows 10 permette, inoltre, di gestire con facilità il proprio account. Come noto, il metodo di autenticazione di default è il proprio Microsoft account. Il sistema operativo, però, da la possibilità di modificarne la password direttamente e senza dover aprire il browser ed effettuare una complessa e noiosa procedura.

Gli utenti, per cambiare la password dovranno recarsi su Impostazioni-> Account->Opzioni d’accesso. Sotto la voce “Password“, gli utenti dovranno cliccare su “Modifica” e poi seguire le istruzioni che compariranno all’interno di una finestra dedicata.

Modifica password Windows 10

Modifica password Windows 10

Da sottolineare che questa operazione modifica la password dell’account Microsoft. Dunque, tale nuova password dovrà essere utilizzata ovunque sia richiesto l’inserimento del proprio ID Microsoft.