QR code per la pagina originale

Windows 10, gestire i dispositivi associati

Microsoft permette l'installazione delle app su di un massimo di 10 dispositivi Windows 10; in alternativa è necessario dissociare vecchi PC o tablet

,

Windows 10 dispone di alcune policy di gestione diverse rispetto a Windows 8.1 ed in particolare per quanto riguarda il Windows Store e la gestione delle app. Come oramai noto, la casa di Redmond permette l’installazione di un’app collegata al medesimo ID Microsoft su di un massimo di 10 dispositivi. Un limite levato ma tuttavia non così impossibile da raggiungere, soprattutto quando Windows 10 avrà raggiunto un buon grado di diffusione e sarà disponibile non solo sui PC ma anche sui tablet, smartphone, console e tante altre diverse piattaforme hardware.

Inoltre, con il tempo gli utenti potrebbero andare a cambiare i loro dispositivi con quelli vecchi che, però, potrebbero ancora rimanere collegati al loro ID Microsoft. Fortunatamente esiste un procedura rapida con cui è possibile dissociare un dispositivo da un ID Microsoft. I passi da seguire non sono molti e sono abbastanza facili da portare a termine. Da evidenziare che una volta dissociato, un dispositivo potrà essere nuovamente abbinato ad un ID Microsoft. Tutta la procedura è da svolgersi all’interno del nuovo Windows Store e non attraverso le Impostazioni di Windows 10 che non dovranno essere toccate.

Gli utenti, innanzitutto, dovranno avviare il Windows Store e poi cliccare sul proprio Avatar e successivamente su Impostazioni. Sotto “Account“, gli utenti dovranno cliccare su “Gestisci dispositivi” ed effettuare un contestuale login con il proprio ID Microsoft. Successivamente comparirà la lista di tutti i dispositivi Windows 10 abbinati che sarà possibile rimuovere manualmente uno ad uno per lasciare spazio ad altri.

Trattasi dunque di una procedura semplice ma da tenere bene a mente in caso qualcuno arrivasse vicino alla soglia limite dei 10 dispositivi.