QR code per la pagina originale

Bing per Android anticipa Google Now on Tap

Microsoft anticipa Google e annuncia una nuova versione di Bing Search per Android che include una funzionalità simile a Google Now on Tap.

,

Durante la conferenza Google I/O di fine maggio, Sundar Pichai aveva presentato Google Now on Tap, la nuova funzionalità di Android 6.0 Marshmallow che permette di effettuare ricerche all’interno delle app di terze parti, tenendo premuto il pulsante Home. Con una mossa a sorpresa, Microsoft ha anticipato Google, rilasciando una nuova versione di Bing per Android che integra la stessa funzionalità.

Per effettuare una ricerca con Bing Search o altre app analoghe, come Google Search, è necessario abbandonare momentaneamente l’app aperta, cercare l’argomento e ritornare all’app precedente. Grazie a “Snapshots on Tap“, la ricerca dell’informazione avviene direttamente nell’app che l’utente usa in un determinato momento. Alcuni esempi permettono di capire meglio cosa succede quando viene premuto a lungo il pulsante Home dello smartphone. Se un amico pubblica un post su Facebook che contiene il luogo della vacanza, Bing legge il contenuto dello schermo, identifica la destinazione e visualizza le informazioni correlate, prelevate ad esempio da Wikipedia o da altre fonti, come Lonely Planet.

Bing Snapshots on Tap per Android

Se invece viene premuto il pulsante Home durante la visione di un trailer su YouTube, Bing mostrerà la scheda del film su IMDb e consentirà anche di acquistare il biglietto del cinema. A differenza di Google Now on Tab, la funzionalità introdotta da Microsoft supporta anche Android 4.4 KitKat e Android 5.0 Lollipop. Inizialmente però sarà disponibile solo in inglese negli Stati Uniti.

Gli sviluppatori potranno integrare Snapshots on Tap nelle loro applicazioni (entro l’autunno), utilizzando le nuove API che permettono di accedere al knowledge graph e all’action graph di Bing. L’enorme database di Bing viene oggi sfruttato da bing.com, Cortana, Xbox e Office. Attualmente contiene oltre un miliardo di entità (persone, luoghi e cose) con oltre 21 miliardi di dati associati e 5 miliardi di relazioni.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,