QR code per la pagina originale

iPhone 6S: display e scheda logica in azione

Un video mostra la scheda logica e il display di iPhone 6S collegati alle componenti dell'attuale iPhone 6: un originale leak in attesa di settembre.

,

Una curioso esperimento permette di ammirare il display e la scheda logica di un iPhone 6S in azione. Pur in assenza di un leak completo dei nuovi smartphone targati mela morsicata, un video pubblicato di MacRumors consente di assaporare anzitempo un terminale assemblato, realizzato combinando parte dell’hardware dell’attuale iPhone 6 con le componenti del suo successore. Un vero e proprio “frankenphone”, capace di destare curiosità fra gli appassionati del gruppo di Cupertino.

Il terminale ibrido protagonista del video non è in grado di portare a termine alcuna operazione, in assenza del sistema operativo, tuttavia il filmato mostra un iPhone 6S teoricamente funzionante, con a schermo l’icona di un ingranaggio. Sebbene l’autenticità delle componenti utilizzate non sia stata ufficializzata, alcune piccole difformità di design con le attuali versioni lasciano intendere si tratti di parti del tutto legittime, per uno dei leak più ingegnosi di sempre.

La scheda logica di iPhone 6S è stata inserita nella scocca di un iPhone 6, quindi collegata al rimanente hardware preesistente, come la batteria. A questo circuito è stato quindi connesso il pannello frontale che, come già ormai ben noto, dovrebbe essere di circa un millimetro di spessore maggiore rispetto al predecessore, così da ospitare il touchscreen sensibile alla pressione Force Touch. Proprio per le piccole differenze di design fra le due generazioni di smartphone non sembra essere possibile richiudere il dispositivo, che viene quindi acceso con lo schermo non fissato nel suo alloggiamento.

Entrando nel dettaglio, la scheda logica mostra innanzitutto quello che potrebbe essere un processore A9, di dimensioni leggermente maggiori rispetto al precedente A8. Inoltre, si nota un chip Qualcomm WTR3925 per la gestione delle comunicazioni RF, per un processo produttivo probabilmente a 28 nanometri. Tra le altre novità, un connettore più sottile per il collegamento dell’altoparlante, dei sensori di prossimità e della fotocamera frontale alla scheda logica, quindi un chip sconosciuto in prossimità del modulo WiFi.

I nuovi iPhone 6S verranno presentati al pubblico il prossimo settembre, per un evento forse programmato per il 9 dello stesso mese. Tra le novità attese, oltre a quelle già citate, anche una RAM di 2 GB e una fotocamera RGBW da 12 megapixel, particolarmente sensibile alla luce e dall’ottima performance in condizioni di scarsa illuminazione.

Fonte: MacRumors • Immagine: Pixabay • Notizie su: , , ,