QR code per la pagina originale

75 milioni di Windows 10

In meno di quattro settimane dal lancio di fine luglio, Windows 10 è stato già installato su oltre 75 milioni di dispositivi.

,

Microsoft ha comunicato che Windows 10 è stato già installato su oltre 75 milioni di dispositivi. Il dato è stato condiviso su Twitter da Yusuf Mehdi, Vice Presidente del Windows and Devices Group, insieme ad altre interessanti informazioni sul nuovo sistema operativo. La precedente statistica risale al 30 luglio, quando l’azienda di Redmond aveva festeggiato il traguardo dei 14 milioni in sole 24 ore dal lancio di Windows 10.

Per evidenziare maggiormente l’importanza del dato statistico è opportuno effettuare un confronto con Windows 8: lo sfortunato sistema operativo ha raggiunto il traguardo di 40 milioni di licenze vendute in un mese e i 100 milioni in sei mesi. Chiaramente il modello “free” ha sicuramente contribuito alla rapida diffusione di Windows 10. L’obiettivo dichiarato di Microsoft è raggiungere un miliardo di installazioni nei prossimi tre anni. Ciò dipenderà soprattutto dalle vendite di nuovi dispositivi che arriveranno sul mercato, ma il giudizio dei primi utenti sarà fondamentale per trainare il mercato del gruppo e le ulteriori installazioni del sistema operativo.

Il dirigente dell’azienda di Redmond ha pubblicato altre interessanti informazioni:

  • Windows 10 è disponibile in 192 paesi, quindi in quasi tutto il mondo;
  • Oltre 90.000 modelli di PC o tablet eseguono Windows 10;
  • Anche alcuni dispositivi del 2007 sono stati aggiornati a Windows 10;
  • Oltre 122 anni di gameplay è stato inviato in streaming da Xbox One a Windows 10;
  • Oltre 10 milioni di obiettivi sono stati sbloccati;
  • Cortana ha fatto oltre mezzo milione di battute a quanti ne hanno fatta richiesta per scherzare con l’assistente intelligente;
  • Il numero di download dal Windows Store è sei volte superiore rispetto a Windows 8 (carezza rivolta direttamente agli sviluppatori).

Quest’ultimo è un dato molto importante, in quanto sullo store non sono ancora presenti le versioni ufficiali di app molto popolari, come Periscope e Snapchat. La situazione potrebbe cambiare in meglio, grazie alle tecnologie (Project Islandwood e Project Astoria) che permettono agli sviluppatori di velocizzare il porting delle app iOS e Android su Windows 10. Il tasso di download delle applicazioni può fare la differenza nel rapporto con i developer poiché rappresenta l’opportunità offerta al mondo esterno: se la piattaforma attirerà nuove energie potrà crescere ed innescare un meccanismo virtuoso del quale l’ecosistema Windows ha assoluto bisogno.

Fonte: Microsoft • Immagine: Microsoft • Notizie su: , ,