QR code per la pagina originale

iPhone 6S: l’evento in streaming anche per Windows

L'evento Apple del 9 settembre sarà finalmente disponibile in streaming anche per gli utenti Windows 10: merito del browser Edge e del supporto ad HLS.

,

L’evento Apple del 9 settembre, annunciato ieri dalla società di Cupertino, segnerà il ritorno del live streaming anche per gli utenti Windows. Più precisamente, per coloro che hanno già effettuato l’aggiornamento a Windows 10, la nuova versione del sistema operativo, gratuita per chi fosse già in possesso di Windows 7 e successivi. Questa possibilità è garantita dal nuovo browser Edge che, come Safari, supporta la stessa tecnologia di streaming audio e video solitamente utilizzata da Apple.

Negli ultimi anni, il gruppo californiano ha deciso di avvalersi della tecnologia HLS per lo streaming HTTP dei propri eventi di presentazione. Un fatto che ha reso la fruizione immediatamente disponibile su OS X e iOS, senza la necessità di installare alcun plugin o software, ma ha genericamente escluso il mondo Windows. Così, gli interessati provenienti dal sistema operativo di Redmond, si sono dovuti accontentare di alcuni workaround, come il ricorso a VLC. Per la presentazione del 9 settembre, tuttavia, questa situazione si modifica grazie al browser Edge.

Così come riportato sulla pagina ufficiale del sito Apple, lo streaming sarà disponibile per iPhone, iPad e iPod Touch aggiornati almeno a iOS 7, quindi su OS X con Safari 6.0.5 e successivi con OS X 10.8.5 e successivi, a cui si aggiunge anche Windows 10 tramite il browser Edge. Naturalmente, si potrà godere il keynote anche dal salotto di casa, con una Apple TV di seconda o terza generazione aggiornata alla versione software 6.2 e successive.

Annunciato nella serata di ieri con un simpatico intervento di Siri, l’evento del 9 settembre vedrà probabilmente protagonisti due linee di prodotto: gli iPhone 6S e Apple TV. I primi, dalle caratteristiche estetiche identiche ai predecessori, verranno aggiornati con un processore A9 e 2 GB di RAM, quindi con una fotocamera RGBW da 12 megapixel e un pannello Force Touch. Apple TV, invece, dovrebbe prevedere il supporto a Siri e, finalmente, l’apertura di un App Store dedicato.