QR code per la pagina originale

Street View si separa da Google Maps

Street View, finora parte di Google Maps, diventa un'app separata e permette di condividere le foto sferiche create con lo smartphone o hardware esterno.

,

Importante novità per l’app che permette di muoversi tra le strade delle città con una visuale in prima persona. Street View divorzia da Google Maps, diventando un’applicazione standalone su Android e iOS. Sebbene sia disponibile un APK separato, finora Street View era integrato direttamente in Google Maps. La versione 2.0 introduce diverse novità, tra cui la visualizzazione delle foto panoramiche create dagli utenti.

Dalla schermata home è possibile cercare qualsiasi luogo nel mondo e quindi muoversi tra le schede Raccolte e Esplora che contengono le classiche immagini di Street View e le foto a 360 gradi pubblicate da Google e dagli utenti. Per navigare all’interno delle foto è possibile usare le tradizionali gesture, ma è disponibile una modalità sicuramente più divertente. Dopo aver scelto il luogo da esplorare, l’utente può muoversi a 360 gradi sfruttando l’accelerometro dello smartphone.

La seconda novità riguarda la creazione delle foto panoramiche. Street View 2.0 consente di scattare foto a 360 gradi direttamente con il dispositivo mobile (occorre il giroscopio) o con fotocamere sferiche, come le Ricoh Theta S e NCTech iris360. L’utente può quindi contribuire ad arricchire la collezione di immagini, pubblicando le foto sferiche dei luoghi preferiti. Le foto panoramiche create con lo smartphone vengono inserite nella scheda Privato.

Street View per Android sostituisce l’app Street View su Google Maps, mentre Street View per iOS sostituisce l’app Photo Sphere Camera per iPhone. La versione 2.0 per iOS è già disponibile sullo store Apple, mentre quella per Android verrà distribuita nelle prossime ore. I più impazienti possono installare il file APK.

Fonte: Google • Via: Google • Notizie su: ,