QR code per la pagina originale

Adblock Plus diventa un browser per Android e iOS

Disponibile la versione finale di Adblock Browser per Android e la beta per iOS che bloccano le pubblicità indesiderate durante la navigazione.

,

Eyeo ha annunciato la disponibilità di Adblock Browser per Android in versione finale e per iOS in versione beta. La funzionalità principale dell’app è la stessa della famosa estensione, ovvero bloccare le pubblicità indesiderate che rallentano la navigazione e, in alcuni casi, nascondono malware. È comunque possibile aggiungere alla whitelist i siti gratuiti che pubblicano contenuti di qualità per garantire loro i profitti derivanti dall’advertising.

Per quanto riguarda Adblock Browser per Android, la software house tedesca ha ricevuto i feedback da oltre 78.000 utenti che hanno installato la versione beta e apportato diversi miglioramenti al browser. Ora è possibile bloccare il tracciamento della navigazione, il malware e i pulsanti dei social media. Inoltre, sono state effettuate alcune modifiche all’interfaccia e aggiunto il supporto per altre lingue. L’app Adblock Plus era stata bloccata da Google nel 2013, ma ora è ritornata sul Play Store in veste di browser.

Adblock Browser per iOS è invece una novità assoluta. A differenza della versione Android, basata su Firefox, il codice della versione iOS deriva dal browser Kitt sviluppato da Salsita Software. Eyeo ha sottolineato con orgoglio la tempistica del rilascio. Domani sera, Apple annuncerà la nuova release del sistema operativo (iOS 9) che include funzionalità di ad-blocking per Safari. Invece di aspettare l’attivazione della feature, gli utenti possono usare fin da subito Adblock Browser per iOS.

Secondo la software house tedesca, il browser offre diversi benefici durante la navigazione sui dispositivi mobile. Attivando il blocco dei banner pubblicitari, si velocizza il caricamento delle pagine web, si risparmia traffico dati e si incrementa l’autonomia della batteria. Anche la sicurezza migliora, in quanto non vengono caricate le inserzioni che nascondono malware.

Fonte: Eyeo • Via: Eyeo • Notizie su: