QR code per la pagina originale

iPhone 6S e Apple TV: le previsioni della vigilia

A poco più di 24 ore dall'evento ufficiale Apple, un excursus sui rumor più credibili relativi a iPhone 6S, Apple Watch e alla rinnovata Apple TV.

,

Mancano poco più di 24 ore al tanto atteso evento Apple di settembre, quest’anno nella rinnovata location del Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco. 7.000 posti a sedere per uno degli incontri Apple più grandi di sempre, forse preludio di annunci particolarmente importanti. Tra i nuovi iPhone 6S e Apple TV, a cui si aggiungerà probabilmente anche Apple Watch, quali sono le previsioni più credibili della vigilia?

Non sarà un evento Apple votato al risparmio e agli aggiornamenti minori, quello che domani andrà in scena dalla California, alle 19 del fuso italiano. L’aggiornamento degli iPhone 6S è infatti ben sostanzioso, più di qualsiasi altra generazione “S” mai lanciata da Cupertino, mentre Apple TV è pronta a una vera e propria rivoluzione. Di seguito, tutti i rumor più credibili sui dispositivi.

iPhone 6S

Gli iPhone 6S non saranno probabilmente i protagonisti principali dell’evento di domani. Tutti gli indizi emersi, in particolare dall’annuncio ufficiale di Cupertino inviato alla stampa, conducono infatti ad Apple TV. Questo non vuol dire, tuttavia, che le novità in serbo dalla Mela non siano rilevanti. Dall’estetica del tutto simile ai predecessori, fatta eccezione per uno spessore impercettibilmente più elevato, saranno sempre due i dispositivi a essere lanciati: iPhone 6S e iPhone 6S Plus. La prima innovazione potrebbe essere nella scocca, non solo con l’impiego di un più resistente alluminio della serie 7000, ma anche di una nuova colorazione oro rosa, per abbinare lo smartphone alla già esistente linea degli Apple Watch.

Dal punto di vista hardware, si parla dell’introduzione di un nuovo processore della famiglia A9, quindi di 2 GB di RAM e di un parco fotocamere rinnovato: la posteriore sarà di tipologia RGBW, da 12 megapixel e particolarmente sensibile alla luce, la frontale da 5 megapixel per selfie perfetti. Del tutto interessante, poi, è la promozione degli smartphone a Force Touch, il sistema di riconoscimento della pressione già inaugurato su Apple Watch e sui nuovi MacBook: è proprio questo pannello a essere responsabile dello spessore maggiore dei dispositivi. I prezzi, infine, dovrebbero essere in linea con i listini delle versioni attuali.

Apple TV

Il set-top-box di Cupertino, giudicato fino a non troppo tempo fa un “hobby” dalla stessa azienda, è pronto per fare il suo primo e vero salto di qualità. Non sono emerse indiscrezioni di sorta sul design, ma sulle feature vi è davvero da sbizzarrirsi. A partire dallo storage: il dispositivo permetterà forse di archiviare contenuti in locale, anche in vista dell’arrivo di una sezione specifica di App Store. Proprio così: se le indiscrezioni venissero domani confermate, Apple TV potrà godere di un gran numero di applicazioni dedicate, con un forte accento sul gaming. Fra gli intenti della Mela, infatti, la volontà di rendere il set-top-box un centro dell’intrattenimento a 360 gradi, un fatto che potrebbe trovare conferma anche nel rinnovato telecomando, dotato di pannello multitouch e sensori di movimento per agevolare la fase di gioco.

L’altra novità rilevante è l’abilitazione a Siri, grazie all’inclusione di un microfono proprio nel telecomando poc’anzi accennato. L’assistente vocale, che proprio in questi giorni sta lasciando simpatici indizi agli utenti, sarà in grado di ricorrere alla già ribattezzata “Universal Search”: non solo potrà scovare contenuti nei cataloghi di Apple, ma anche in quelli di fornitori terzi come Netflix. Inoltre, l’ironica voce potrebbe anche tornare utile per la gestione della smart home, considerato come già oggi Apple TV sia al centro di HomeKit. I prezzi, infine, dovrebbero attestarsi attorno ai 149 dollari, per una disponibilità da ottobre.

Apple Watch

È probabile che anche Apple Watch goda di un piccolo spazio all’evento di domani. Nessun redesign è atteso per questo settembre, per una seconda versione dello smartwatch attesa nel 2016, ma potrebbero apparire sul mercato dei nuovi cinturini, in particolare con nuove colorazioni per la versione Apple Watch Sport. Nella giornata di ieri si è parlato anche del lancio di modelli con scocca in nuovi materiali, tra cui il titanio e la plastica, ma i rumor in questo senso appaiono poco probabili. Non resta che attendere, quindi, le 19 del fuso italiano per scoprire ogni sorpresa targata mela morsicata.

Galleria di immagini: iOS 9: le foto
Galleria di immagini: Apple Watch, le foto di Webnews

Commenta e partecipa alle discussioni