QR code per la pagina originale

Vodafone chiude il servizio cloud

Vodafone ha deciso di chiudere il servizio Vodafone cloud il primo novembre; da quella data i dati salvati non saranno più accessibili

,

Vodafone ha deciso di spegnere e chiudere il suo servizio cloud a partire dal primo novembre prossimo. Attraverso un semplice messaggio di posta elettronica l’operatore ha annunciato la fine di questo servizio sottolineando che tutti i dati andranno perduti e che dunque andranno scaricati e salvati altrove. Vodafone, comunque, propone un’alternativa ai suoi clienti e cioè Backup+, l’app che permette di effettuare il backup dei propri dispositivi mobile che potrà poi essere salvato direttamente su Dropbox.

Vodafone Cloud era stato lanciato nel 2012 e consentiva di creare un proprio archivio online attraverso il quale caricare, scaricare e condividere in ogni momento i propri documenti, foto, video o comunque tutto quello che si desiderava. Vodafone Cloud era dedicato sia agli utenti privati che alle partite IVA ed era un servizio multi piattaforma, cioè utilizzabile sia da sistemi operativi mobili che dal proprio PC di casa. L’operatore ha, dunque, deciso di mandare in pensione questo servizio spostando i suoi utenti verso l’app Backup+ e Dropbox con cui ha in passato stretto un accordo.

Una mossa che probabilmente è da vedersi come un tentativo di mettere un po’ di ordine tra tutti i suoi vecchi servizi. Si ricorda, infatti, che tra i servizi più illustri mandati in pensione da Vodafone c’è Vodafone You, il famoso concorso che ogni mese offriva un regalo ai clienti ricaricabili che effettuavano una ricarica minima di 10 euro.