QR code per la pagina originale

Max Mobility presenta SmartDrive MX2

Un dispositivo da installare sotto qualsiasi sedia a rotelle rigida, per rendere più semplice e meno faticoso il movimento da parte di chi la utilizza.

,

Chi ha difficoltà nella deambulazione, a causa di un trauma o di una disabilità fisica, è spesso costretto a muoversi su una sedia a rotelle. Per alcune di queste persone può risultare utile impiegare un motore elettrico, così da non dover muovere le ruote con la sola forza delle braccia, ma non sempre la spesa per l’acquisto è alla portata delle proprie tasche. Dall’azienda Max Mobility arriva una soluzione applicabile a tutte le carrozzine rigide già in commercio.

Si chiama SmartDrive MX2 ed si tratta sostanzialmente di un’unità che va installata nella parte posteriore, sotto al sedile, con una ruota posizionata a contatto con il terreno che ha il compito di fornire il moto necessario allo spostamento. Lo sterzo è controllato attraverso comandi posizionati sulla parte superiore delle ruote, con un pizzico di funzionalità hi-tech offerte dall’integrazione del modulo Bluetooth LE dedicato alla comunicazione con uno smartphone, così da poter ad esempio monitorare la distanza percorsa. Il device, dal peso complessivo pari a 5,67 Kg, ha ottenuto nel mese di agosto negli Stati Uniti la certificazione FDA (Food and Drug Administration) che ne garantisce il corretto funzionamento in qualità di dispositivo medico e la piena sicurezza per l’utente finale.

Il motore brushless da 250 W equipaggiato è alimentato da una batteria con capacità 3,4 Ah, sufficiente ad assicurare oltre 19 Km di autonomia. Presente anche un sistema di bloccaggio delle ruote che entra automaticamente in azione se SmartDrive MX2 si ferma su una strada in pendenza. Nessuna conferma, al momento, per quanto riguarda il prezzo di vendita, che stando però all’esborso economico richiesto per l’acquisto del modello precedente potrebbe aggirarsi intorno ai 6.000 dollari (5.300 euro al cambio attuale). Stando a quanto dichiarato dal team di Max Mobility, l’installazione è piuttosto semplice e alla portata di tutti.

Fonte: Max Mobility • Via: Gizmag • Notizie su: