QR code per la pagina originale

iPhone 6S: ritardi in USA per il viaggio del Papa

La visita di Papa Francesco negli USA potrebbe rallentare la consegna dei nuovi iPhone, date le limitazioni al traffico: è quanto si apprende da una mail.

,

La tanto attesa visita di Papa Francesco negli Stati Uniti potrebbe ritardare la consegna di alcuni iPhone 6S, il cui inoltro è previsto per venerdì in concomitanza con la prima disponibilità dei negozi. È quanto si apprende da una mail informativa che Apple avrebbe inviato ad alcuni clienti nell’area di New York, per spiegare come le limitazioni al traffico nella metropoli statunitense potrebbero causare piccole, e poco limitanti, attese nelle consegne.

Per la visita del Papa negli Stati Uniti, pronto venerdì a visitare la città di New York, sono state previste delle specifiche limitazioni al traffico. Un fatto tutt’altro che insolito, pensato sia per garantire la sicurezza del Pontefice, che per agevolare l’ingente flusso di visitatori pronti a presenziare all’evento. Date simili restrizioni, Apple ha pensato di avvisare i propri clienti per tempo, considerato come proprio venerdì sia la data prescelta per un gran numero di consegne di iPhone 6S negli USA, data anche la concomitanza con l’apertura delle vendite negli Apple Store.

Caro XXXX, grazie per il tuo recente acquisto su Apple Store. Il tuo iPhone 6S 64 GB Oro Rosa è in consegna per venerdì 25 settembre. Tuttavia, date le limitazioni al traffico attese per quella giornata a New York, la tua spedizione potrebbe subire dei ritardi. Se non riuscissimo a completare la consegna venerdì, gran parte delle consegne sarà effettuata sabato. […] Sappiamo non vedi l’ora di ricevere il tuo nuovo iPhone e ci scusiamo qualora il tuo ordine ne fosse affetto.

Come evidente dal messaggio, Apple non fa riferimento esplicito al viaggio papale, ma sembra che la situazione sia stata confermata anche da alcuni corrieri locali. Per contro, però, l’azienda sta già provvedendo anzitempo alla consegna degli smartphone: di ieri, ad esempio, la notizia di diversi clienti statunitensi già pronti a utilizzare i loro fiammanti iPhone 6S.