QR code per la pagina originale

LTE, corre la Nuova Zelanda, benino l’Italia

L'ultimo report di OpenSignal mostra le reti LTE italiane in discreta salute; la più estesa risulterebbe quella di Vodafone e la più veloce quella di Tre

,

Le reti LTE continuano a diffondersi nel mondo offrendo livelli di connettività sempre più alti. L’ultimo report di OpenSignal ha evidenziato innanzitutto come le regioni asiatiche siano quelle dove le reti mobile a banda ultra larga sono le più diffuse. Tuttavia, anche se nei paesi come Sud Corea, Giappone e Hong Kong l’LTE copre quasi la totalità del territorio non significa che il livello di connettività sia altrettanto alto.

Infatti, secondo il report di OpenSignal, la Nuova Zelanda è il paese che può contare sulla più alta velocità media delle reti LTE con ben 36 Mbps lasciando indietro Singapore e sorpresa, la Romania con 30 Mbps medi. L’operatore più veloce, comunque, è StarHub (Singapore) con 38 Mbps. La Corea del Sud si riprende il primo posto nella classifica dei paesi con la più alta copertura delle reti 4G (97%). Da evidenziare, però, che per valutare l’estensione della copertura delle reti, OpenSignal utilizza un metodo empirico calcolando il tempo in cui gli utenti rimangono collegati alla rete 4G. Più è alto questo riferimento e più elevato sarà il grado di copertura dell’operatore. In altri termini, in Corea del Sud, gli utenti rimangono connessi alle reti LTE per il 97% del tempo.

OpenSignal, reti LTE italiane

OpenSignal, reti LTE italiane (immagine: OpenSignal).

L’Italia nel report ottiene un risultato complessivamente discreto, penalizzato un po’ da 3 Italia e da Wind che offrono livelli di copertura molto inferiori rispetto a TIM e Vodafone.

Per quanto riguarda il livello di copertura dell’LTE in Italia, il primato spetterebbe a Vodafone con il 66% seguita a breve distanza da TIM con il 58%. Staccate Wind con il 37% e 3 Italia con appena il 34%. Numeri lontani da quanto dichiarato dagli operatori stessi, ma va comunque ricordato quanto detto poc’anzi e cioè su come calcola il livello di copertura OpenSignal, basando il proprio metodo non su copertura geografica, non su popolazione coperta, ma sul tempo “online” degli utenti.

Per quanto riguarda la velocità degli operatori italiani, il primato spetterebbe a 3 Italia con 23 Mbps seguita da Vodafone con 18 Mbps. Chiudono TIM con 17 Mbps e Wind fanalino di coda con “appena” 11 Mbps. La media italiana delle reti LTE si assesta così a 17 Mbps.

Fonte: OpenSignal • Via: The Verge • Immagine: The Inquirer • Notizie su: