QR code per la pagina originale

WatchOS 2: tutte le novità e come funzionano

WatchOS 2 rende Apple Watch meno dipendente da iPhone e apre la strada agli sviluppatori di terze parti.

,

Dopo un ritardo di circa una settimana, anche WatchOS viene aggiornato da Apple e raggiunge la tanto fatidica versione 2, che di fatto aggiorna l’SDK con numerosi strumenti extra e la possibilità di eseguire “nativamente” le app sull’orologio.

Ecco le novità che WatchOS 2 introduce per gli utenti Apple Watch.

  1. La prima novità di WatchOS 2 riguarda la possibilità di creare nuovi quadranti molto più personalizzabili Time Lapse permette di scegliere come sfondo un bellissimo video di 30 secondi in time lapse su un’intera giornata nelle città di Londra, Shangai, Hong Kong, New York e Mack Lake; Photo Album permette invece di impostare le proprie immagini come sfondo. L’impostazione può essere attivata direttamente premendo con decisione sulla foto selezionata. Inoltre, se la foto è stata scattata usando la nuova funzione Live Photos presente su iPhone 6S e iPhone 6S Plus, si animerà mostrando anche gli istanti prima e dopo lo scatto. Se si crea un album, invece, ogni volta che si solleva il polso scorre un’immagine diversa.
  2. D’ora in poi si potranno aggiungere nuovi Amici direttamente dall’Apple Watch bypassando l’app Apple Watch su iPhone. Basta infatti toccare il tasto “+” per aprire la rubrica. Inoltre c’è la ha possibilità di creare più pagine nella sezione Amici, eliminando così il limite di 12 contatti che si aveva sul precedente OS, avendo così la possibilità di raggruppare i contatti tra Amici, Lavoro e altro.
  3. Time Travel è la nuova funzione che permette di scorrere avanti e indietro nel tempo nelle watchface che lo supportano. Attraverso lo scorrimento della corona digitale, infatti, è possibile mandare avanti l’orologio per vedere quali sono i prossimi appuntamenti o come sarà il tempo ad una certa ora. Time Travel è disponibile anche per app di terze parti e un’app che già sfrutta questa funzione è Sleep+: con un semplice tap dalla schermata orologio si può avviare la registrazione del sonno. Un’altra app è Lifesum, che indica il livello di energia rimanente basandosi sulle calorie assunte e bruciate durante la giornata.
  4. Cambia l’icona di PassBook che diventa Wallet. Ora, oltre ad Apple Pay, è possibile aggiungere carte di negozi e programmi fedeltà dive supportato.
  5. Nella modalità Digital Touch, in WatchOS 2, si possono creare disegni utilizzando più colori diversi.
  6. Quando l’Apple Watch è in carica e posto orizzontalmente, l’orologio cambia orientamento grazie alla modalità Notte: il dispositivo si trasforma in sveglia che si può silenziare o rimandare rispettivamente con la corona digitale o il tasto laterale.
  7. Ora, quando si riceve una Mail, si può rispondere da Apple Watch utilizzando la dettatura vocale o le emoji.
  8. Mappe adesso include anche le indicazioni sui trasporti pubblici, ma il servizio non è ancora attivo in Italia.
  9. Siri ora può segnare le mail come lette, avviare allenamenti, rispondere direttamente ai messaggi, mostrare gli Sguardi, dare indicazioni sui trasporti pubblici e persino controllare gli elettrodomestici che sfruttano HomeKit.
  10. Nell’applicazione Attività di WatchOS 2 viene implementata la possibilità di condividere i risultati su Facebook e Twitter. Sono stati inoltre introdotti nuovi badge per premiare i risultati e motivare nuove informazioni durante gli allenamenti, che verranno salvati automaticamente.
  11. Ora è possibile riprodurre i video sullo schermo e registrare note vocali.
  12. La chiamate FaceTime Audio possono essere ricevute anche su Apple Watch; prima si poteva solo ricevere la notifica, senza possibilità di risposta.
  13. Activation Lock permette di aggiungere, come su iPhone, un ulteriore livello di sicurezza al Watch in caso di furto o smarrimento.
  14. È ora possibile effettuare chiamate via Wi-FI senza l’iPhone nelle vicinanze. Questa funzione è disponibile solo con alcuni operatori e negli USA si sono già mossi in questo senso T-Mobile Sprint, mentre EE ha già attiva questa funzione nel Regno Unito.
  15. Utilizzando il Force Touch nell’app Allenamento è disponibile un nuovo tasto “Lock” per bloccare lo schermo, funzione utile nel caso si volesse evitare di attivare inconsapevolmente qualche funzione.
  16. L’app Musica è ora conforme alle controparti su desktop e mobile: si può avviare la radio Beats1 e una selezione veloce di canzoni in base ai propri gusti su Apple Music. Si può anche esprimere la propria preferenza per una canzone con il tasto “cuore” e aggiungere la stessa alla propria libreria Apple Music.
  17. Ora le playlist di Apple Music possono essere sincronizzate direttamente su Apple Watch: rimangono i limiti di 2.0 GB o 250 canzoni.
  18. Le app di terze parti ora possono integrare le complicazioni sulle watch face: in questo modo sarà possibile, ad esempio, controllare i risultati delle partite senza neanche entrare nel menù di WatchOS 2 o aprire Sguardi.
Galleria di immagini: WatchOS 2, le foto

Senza dubbio, le novità presenti in WatchOS 2 rendono Apple Watch un dispositivo più indipendente da iPhone. Come sempre, Apple rilascerà nuovi aggiornamenti che progressivamente contribuiranno a rendere più efficiente e veloce l’orologio made in Cupertino.

Sicuramente, WatchOS 2 premia in particolar modo gli sviluppatori, che ora potranno sfruttare tutti i sensori presenti su Apple Watch (tranne quello, nascosto, per la rilevazione del tasso di glucosio).

È chiaro che la direzione che prenderà questo smartwatch sarà di netto contrasto con i più importanti marchi di fitness tracker del settore (Fitbit, Garmin, ecc.), per conquistare quella fetta di utenza che vuole un dispositivo per monitorare la propria attività fisica senza però dover rinunciare ad avere una piccola porzione di smartphone al polso.