QR code per la pagina originale

Android 6.0 Marshmallow: gli update dal 5 ottobre

Gli aggiornamenti ufficiali ad Android 6.0 Marshmallow per Nexus 5, Nexus 6, Nexus 7 (2013), Nexus 9 e Nexus Player debutteranno lunedì 5 ottobre.

,

È il giorno di Google: questa sera il gruppo di Mountain View salirà sul palco dell’evento in programma a San Francisco per svelare nuovi dispositivi e altre novità riguardanti il proprio ecosistema di prodotti e servizi. Focalizzando l’attenzione sulla piattaforma Android 6.0 Marshmallow, annunciata inizialmente in occasione dell’I/O 2015, si rafforzano le ipotesi sul debutto degli aggiornamenti ufficiali trapelate in Rete nei giorni scorsi.

Più precisamente, pare che gli update per i device Nexus 5, Nexus 6, Nexus 7 (2013), Nexus 9 e Nexus Player arriveranno in contemporanea all’inizio della prossima settimana, lunedì 5 ottobre. Il rilascio avverrà ovviamente in modalità OTA (over-the-air), con una notifica che comparirà sul display dell’utente non appena disponibile, così da poter dare il via immediatamente al download e successivamente alla fase di installazione. Nelle stesse ore Marshmallow verrà inoltre caricato su AOSP e chi lo vorrà sarà in grado di trovare in Rete le factory image per l’applicazione manuale dell’update.

Per quanto riguarda le novità introdotte, le più importanti riguardano un sistema migliorato per la gestione delle autorizzazioni concesse alle app, una più longeva durata della batteria che ottimizza soprattutto la fase di standby, il pieno supporto alla funzionalità Google Now on Tap e altro ancora.

Va inoltre ricordato che Android 6.0 Marshmallow non arriverà in via ufficiale su dispositivi come il Nexus 7 di prima generazione, il tablet Nexus 10 e lo smartphone Nexus 4. La community di sviluppatori indipendenti non tarderà però nel proporre custom ROM basate sul nuovo sistema operativo e installabili su questi tre prodotti, ancora piuttosto diffusi tra l’utenza. Questo a conferma che il “ciclo vitale” per il supporto garantito da Google ai propri device, con il rilascio di aggiornamenti alle nuove versioni del sistema operativo, è inferiore ai tre anni.