QR code per la pagina originale

OneDrive for Business, novità per desktop e mobile

Microsoft ha rilasciato le nuove versioni di OneDrive for Business per desktop, mobile e web, migliorando le funzionalità del servizio di cloud storage.

,

Microsoft ha annunciato un corposo aggiornamento per OneDrive for Business che interessa tutti gli utenti del servizio di cloud storage aziendale. Le novità infatti riguardano le varie versioni del client (desktop, mobile e web), ma alcune funzionalità verranno rilasciate gradualmente, mentre altre saranno accessibili solo in preview dagli iscritti al programma First Release.

Il nuovo client desktop (Windows e Mac) per OneDrive permette di aggiunge un account OneDrive for Business nelle impostazioni e utilizzare lo stesso protocollo di sincronizzazione. Gli utenti possono ora scegliere selettivamente le cartella da sincronizzare per ogni dispositivo, tenendo conto della frequenza d’uso dei file e dello spazio locale disponibile per l’accesso offline. Microsoft ha inoltre eliminato il limite dei 20.000 file e incrementato a 10 GB la dimensione dei singoli file (in precedenza era 2 GB).

Il client per Android consente ora l’accesso offline ai file. È possibile selezionare uno o più file e aprirli anche in assenza di connessione. Su iOS, invece, gli utenti possono sfruttare la nuova modalità di esecuzione delle azioni comuni. Premendo a lungo sul nome del file vengono visualizzate le icone relative a quattro operazioni (condivisione, spostamento, cancellazione e informazioni). È stata inoltre aggiunta la possibilità di disegnare, evidenziare e commentare sui file PDF.

L’interfaccia della versione web, infine, ha ricevuto un profondo restyling per semplificare l’uso delle azioni più frequenti. Nella nuova toolbar posizionata in alto sono accessibili tutte le operazioni su file e cartelle, che variano in funzione del contesto. Se, ad esempio, viene selezionato un file, i comandi Nuovo e Upload sono sostituiti dai comandi Condividi, Apri e Download. Microsoft ha inoltre migliorato la funzione di condivisione. È possibile creare un link ad un file che può essere visualizzato da tutti i dipendenti dell’azienda, oppure un “guest link” ad un file che può essere aperto anche da persone esterne all’azienda.

Fonte: OneDrive Blog • Notizie su: , ,