QR code per la pagina originale

Hololens, Microsoft lancia il kit per sviluppatori

Microsoft ha annunciato il primo kit per sviluppatori dedicato ad Hololens; disponibilità nel primo trimestre del 2016 al prezzo di 3000 dollari

,

Hololens ha fatto la sua apparizione durante l’evento odierno di Microsoft suscitando tanto consenso tra il pubblico. Grazie ad una serie di demo, la casa di Redmond ha mostrato la sua idea di realtà virtuale. In particolare ha raccolto moltissimi applausi la demo di “Project X-Ray“, uno particolare gioco del genere “sparatutto” che sfrutta la realtà aumentata per offrire un’esperienza di gioco inedita e davvero coinvolgente. Infatti, il giocatore potrà muoversi liberamente in quanto Hololens non necessità di un collegamento diretto con un PC o una console.

La casa di Redmond aveva già accennato all’esistenze del gioco “Project X-Ray” durante lo scorso E3 ma trattasi della prima dimostrazione pubblica delle potenzialità della realtà virtuale abbinata ad un gioco d’azione. Sicuramente, il futuro del gaming passa per la realtà virtuale e nei prossimi anni visori come Hololens sapranno rivoluzionare completamente l’esperienza di gioco degli utenti. Purtroppo, per i molti giocatori che non vedono l’ora di mettere la mani su questo avveniristico progetto, l’attesa sarà ancora lunga. Microsoft ha, infatti, annunciato che un primo kit per sviluppatori sarà rilasciato nel corso del primo trimestre del 2016 al prezzo di 3000 dollari. Del resto, è importante che prima del debutto ufficiale di un prodotto gli sviluppatori realizzino un buon ecosistema software che permetta da subito di sfruttare le sue potenzialità.

La casa di Redmond non ha voluto approfondire i dettagli tecnici di Holens, dunque le sue specifiche tecniche sono ancora quasi del tutto sconosciute. L’unico dettaglio certo è la presenza di una versione specifica Windows 10 a bordo.

Impossibile anche formulare previsioni su quando Hololens potrà essere disponibile per il mercato consumer. Microsoft non ha voluto formulare nessuna ipotesi al riguardo e dunque è prevedibile che si debba aspettare ancora molto. Maggiori informazioni probabilmente arriveranno nel corso del 2016.