QR code per la pagina originale

Facebook testa il pulsante Non mi piace

Facebook avrebbe iniziato a testare l'atteso pulsante Non mi piace, cioè svariate emoji con cui esprimere uno stato d'animo verso un preciso post

,

Facebook, a metà settembre, aveva annunciato di stare lavorando all’introduzione del pulsante “Non mi piace” (Dislike). Una piccola ma grande rivoluzione che però non deve essere fraintesa. Il social network, infatti, non ha intenzione di inserire un vero e proprio pulsante “Non mi piace”, ma bensì una serie di pulsanti che permettano agli utenti di esprimere il loro stato d’animo.

Con questa mossa, il social network andrebbe, dunque, ad accontentare molti di quei utenti che da tempo sostengono che la sola presenza del pulsante “Mi piace” non sia adeguata per l’utilizzo in alcune specifiche situazioni. Dalle parole, Facebook, ora sarebbe passato ai fatti, come riporta Engadget. Il social network, avrebbe, infatti, iniziato a testare tra gli utenti spagnoli ed irlandesi una nuova opzione che permette di utilizzare specifiche emoji per esprimere il proprio stato d’animo verso un preciso post condiviso. Gli utenti interessati dal test hanno, infatti, rilevato che cliccando sul pulsante “Mi piace” appaiono una serie di particolari emoji che permettono di esprimere particolari emozioni come amore, pianto, rabbia ed altro.

Facebook testa il pulsante Non mi piace

Facebook testa il pulsante Non mi piace (immagine: Engadget).

Non si conoscono le possibili tempistiche per il debutto globale di questa nuova funzionalità ma Facebook si avvia velocemente verso una grande rivoluzione. La scelta di esprimere uno stato d’animo piuttosto che inserire un vero e proprio pulsante “Non mi piace” è dettata soprattutto dall’esigenza di evitare conflitti tra gli iscritti. Una tale funzione porterebbe facilmente a fraintendimenti e litigi che il social network vuole ovviamente evitare per non compromettere la qualità della sua piattaforma.

Fonte: Engadget • Notizie su: ,