QR code per la pagina originale

eSports: Sony lancia la PlayStation Plus League

Una piattaforma competitiva dedicata agli abbonati PS+: nasce PlayStation Plus League, la nuova iniziativa videoludica messa in campo da Sony per PS4.

,

Con una mossa alquanto inaspettata, Sony sceglie di puntare forte sugli eSports e lancia una piattaforma competitiva chiamata PlayStation Plus League. Come si può intuire già dal nome è riservata in esclusiva a chi sottoscrive un abbonamento al servizio PS+, in particolare all’utenza della console PS4. Già online anche il sito ufficiale, al momento accessibile solo nelle lingue francese e inglese.

L’elenco iniziale dei titoli supportati comprende lo sparatutto Battlefield Hardline, il gioco arcade Rocket League, il picchiaduro Ultra Street Fighter IV, la simulazione calcistica FIFA 16 e quella automobilistica Project Cars. Già online anche l’ammontare del montepremi messo in palio in occasione dell’evento Paris Games Week, pari complessivamente a 20.000 euro. La somma sarà divisa tra diversi tornei e categorie di giocatori, con premi individuali che dovrebbero essere compresi tra 50 e 150 euro. Nelle prossime ore Sony potrebbe svelare tutti i dettagli, dal palco della kermesse francese, dove si attende anche l’annuncio di Driveclub Bikes.

PlayStation Plus League: la homepage del sito ufficiale

PlayStation Plus League: la homepage del sito ufficiale

È questa, dunque, una delle iniziative messe in campo dal gruppo giapponese per combattere la concorrenza di Microsoft, che sta per lanciare la piattaforma Windows 10 sulla console Xbox One, estendendone le feature con l’introduzione di caratteristiche come la retrocompatibilità con il vasto catalogo Xbox 360.

L’iniziativa sottolinea anche l’evoluzione del mondo legato ai videogame, sempre più popolato da veri e propri “gamer professionisti” che si cimentano in competizioni organizzate in ogni parte del mondo, sia online che in occasione di eventi come quello parigino o come la Games Week andata in scena nello scorso fine settimana a Milano. Non resta dunque che attendere il rilascio di maggiori informazioni da parte di Sony, come i dettagli relativi alle modalità di accesso ai tornei.