QR code per la pagina originale

iPhone 6S come pesa: app rifiutate da App Store

Dopo il Plum-O-Meter arriva Gravity, una nuova pesa per iPhone 6S sulla base di 3D Touch: l'applicazione è stata però rifiutata da App Store.

,

Dall’esperimento apparso in Rete la scorsa settimana, fra i possessori di iPhone 6S non si parla d’altro: grazie al nuovo 3D Touch, i due neonati smartphone di Cupertino possono teoricamente essere trasformati in rudimentali pese. Dopo il Plum-O-Meter, una simpatica app per pesare le prugne realizzata solo a scopo dimostrativo, altri developer hanno cercato di raggiungere simili obiettivi, proponendo però il loro software al team di App Store. Applicazioni che, tuttavia, sarebbero state rifiutate da Cupertino. E monta un dubbio più che legittimo: non sarà pericoloso utilizzare lo smartphone, a volte anche torturandolo, in questo modo?

Come già accennato, il primo esperimento è giunto qualche giorno fa da FlexMonkey, con la realizzazione del Plum-O-Meter: un simpatico software, non distribuito su App Store, capace di confrontare due prugne per determinare la più pesante, semplicemente poggiandole sullo schermo di iPhone 6S e iPhone 6S Plus. È giunta quindi la proposta dello sviluppatore Ryan McLeod che, con la collaborazione di alcuni amici, ha realizzato una sorta di bilancia digitale sfruttando i sensori di pressione inclusi in 3D Touch. L’applicazione, tuttavia, è stata rifiutata da App Store, così come gli stessi sviluppatori hanno confermato su medium.

Chiamato Gravity, il software è stato pensato per misurare piccoli oggetti, con l’aiuto di un cucchiaio poggiato sul vetro frontale di iPhone 6S. Il team di App Store ha però rifiutato la pubblicazione dell’applicazione, sia per una “descrizione ingannevole” che per un “concept di un’app di misura non appropriata per App Store”.

Così come riporta Cult Of Mac, diverse potrebbero essere le motivazioni alla base del rifiuto, in particolare relative alla possibilità di danneggiare il proprio smartphone con simili soluzioni. Per quanto gli iPhone 6S possano rilevare la differenza di pressione sui loro schermi, non nascono di certo per misurare il peso, quindi non si esclude l’utente ne possa precludere il funzionamento con comportamenti inappropriati. Questa interpretazione, naturalmente, rimane comunque da prendere con le pinze: non si tratta, al momento, della ragione ufficializzata da Apple. In definitiva, per poter sfruttare il proprio iPhone 6S come un’improvvisata bilancia bisognerà pazientare.