QR code per la pagina originale

Play Store e il rilascio degli aggiornamenti

Gli sviluppatori hanno ora la possibilità di stabilire il momento esatto in cui dare il via al rilascio di un aggiornamento per le app su Google Play.

,

L’iniziativa messa in campo oggi da Google mira a semplificare e rendere più uniforme la pubblicazione degli aggiornamenti dedicati alle applicazioni Android. In estrema sintesi, gli sviluppatori, una volta caricato l’update per l’approvazione, hanno la possibilità di definire la tempistica del rollout, stabilendo esattamente quando dare il via alla fase di rilascio. Questo si tradurrà in un beneficio concreto anche per gli utenti finali, grazie ad una sostanziale sincronizzazione per quanto riguarda la disponibilità del download.

La nuova modalità introdotta si chiama, appunto, pubblicazione a tempo (“Gli aggiornamenti di app esistenti vengono elaborati normalmente, ma puoi stabilire tu il momento preciso in cui pubblicare l’aggiornamento”) e si pone come alternativa alla pubblicazione standard (“gli aggiornamenti di app esistenti vengono elaborati e pubblicati nel più breve tempo possibile, in genere entro alcune ore”). Questo può tornare utile, ad esempio, nel caso in cui un’app debba essere aggiornata in un momento specifico, come durante una campagna pubblicitaria o in occasione di un evento in cui sono presentate nuove funzionalità. Questa la descrizione fornita sulla pagina del supporto ufficiale di bigG.

Puoi utilizzare la pubblicazione a tempo per pubblicare l’aggiornamento di un’app in un momento specifico per una campagna pubblicitaria o un evento di lancio. Puoi utilizzarla anche se desideri rilasciare un nuovo APK e assicurarti che venga pubblicato contemporaneamente alle eventuali modifiche alla scheda dello store dell’app e alla pagina Prezzi e distribuzione.

Una precisazione: la nuova modalità di distribuzione degli APK è disponibile solo per quanto riguarda il rilascio degli update e non per la distribuzione di una nuova app. Non è comunque da escludere che in futuro il gruppo di Mountain View decida di estenderla anche a questo ambito. È l’ennesima evoluzione apportata da Play Store anche sulla base dei feedback ricevuti sia dalla community di utenti che da quella degli sviluppatori.

Fonte: Google • Via: Android Central • Notizie su: ,