QR code per la pagina originale

Facebook riconoscerà il contenuto delle foto

Facebook sarà in grado di riconoscere il contenuto delle foto semplicemente analizzando la foto stessa grazie all'utilizzo di una nuova tecnologia

,

Facebook, con il fine di ottimizzare il News Feed degli utenti, sta lavorando ad un sistema di intelligenza artificiale in grado di comprendere cosa è rappresentato all’interno di una foto. Parlando al Web Summit, Mike Schroepfer, CTO (Chief technical officer) di Facebook, ha illustrato una nuova tecnologia a cui sta lavorando l’azienda in grado di capire cosa sta accadendo all’interno di una foto e di tradurre i contenuti in linguaggio naturale.

Mike Schroepfer ha portato come esempio una foto in cui è presente un uomo su di uno skateboard che l’intelligenza artificiale ha saputo riconoscere e descrivere attraverso delle parole. I campi applicativi di questa tecnologia all’interno del social network sono davvero molti ma principalmente verrebbe utilizzata per aiutare Facebook a mostrare agli iscritti davvero cosa desiderano analizzando le foto condivise all’interno del loro profilo. Attualmente l’intelligenza artificiale descritta da Mike Schroepfer non appare ancora implementata all’interno del social network ma piuttosto farà parte delle future soluzioni che Facebook introdurrà nel corso del tempo.

Mike Schroepfer ha poi proseguito mostrando le implicazioni sociali di questa tecnologia. Il riconoscimento dei contenuti delle immagini potrà essere di valido aiuto anche per tutti quei non vedenti che potranno così scoprire il contenuto di una foto che sarà descritta efficacemente da un’applicazione.

In futuro, dunque, Facebook potrebbe essere in grado di scoprire i nostri gusti semplicemente analizzando il contenuto delle foto pubblicate all’interno della piattaforma. Per qualcuno un elemento che potrebbe risultare un po’ troppo invasivo, tuttavia fa parte della naturale evoluzione del social network che cerca da sempre di scoprire gli interessi dei suoi iscritti in base ai contenuti che loro stessi condividono.

Fonte: The Next Web • Immagine: TheNext Web • Notizie su: , ,