QR code per la pagina originale

Dal Web Summit novità per Inbox e Google Apps

In occasione del Web Summit 2015 in scena a Dublino, il gruppo di Mountain View annuncia novità per la casella Inbox e per l'ecosistema delle Google Apps.

,

In occasione dell’edizione 2015 del Web Summit in scena a Dublino, Google ha annunciato due interessanti novità legate ai propri servizi. Una riguarda la piattaforma Inbox dedicata alla gestione della posta elettronica e l’altra il marketplace per la distribuzione della app cloud dedicate principalmente all’utenza professionale.

Inbox: Smart Reply

Per quanto riguarda Inbox, è stata introdotta nell’applicazione mobile la feature Smart Reply. Come si può intuire già dal nome, serve per rispondere velocemente ai messaggi in entrata. Il funzionamento è presto spiegato: il sistema analizza il contenuto del testo ricevuto ed elabora tre possibili risposte, da selezionare con un semplice tap nella parte inferiore della schermata. Basta dunque un tocco per replicare al mittente, ovviamente con la possibilità di personalizzare quanto scritto prima di effettuare l’invio vero e proprio. La novità sarà attiva inizialmente solo per gli utenti inglesi, con un aggiornamento in arrivo per l’app su Google Play e App Store.

Sei di fretta? Da oggi lo Smart Reply ti aiuta a risparmiare tempo. Come? Appena ricevi una mail, il nuovo servizio ti propone fino a tre ipotesi di risposte in base al contenuto di quello che hai ricevuto, così da aiutarti a risparmiare tempo prezioso e dare velocemente un feedback al tuo interlocutore.

La nuova modalità di risposta rapida Smart Reply introdotta da Google nell'applicazione del servizio Inbox

La nuova modalità di risposta rapida Smart Reply introdotta da Google nell’applicazione del servizio Inbox

Google Apps Marketplace

La seconda novità annunciata riguarda il Google Apps Marketplace, ovvero la piattaforma attraverso la quale il gruppo di Mountain View distribuisce le applicazioni dedicate principalmente alla produttività in ambito aziendale, per i clienti del programma Google Apps for Work. Da ora bigG suggerisce quelle migliori sviluppate da team di terze parti e quelle che offrono anche una versione nativa per Android, rendendo più semplice trovare quella giusta da utilizzare all’interno di un catalogo in continua espansione. Ancora, è stata migliorata la gestione del processo di installazione delle app su tutti i dispositivi utilizzati.

Ad oggi, sono più di due milioni le aziende che hanno scelto Google Apps For Work per migliorare la comunicazione, la collaborazione e l’efficienza dei propri dipendenti. Da oggi Google implementerà il servizio offerto ai propri clienti consigliando loro una serie di applicazioni, grazie alle quali potranno sfruttare al massimo le funzionalità del cloud.

La nuova organizzazione delle app sulla piattaforma Google Apps Marketplace

La nuova organizzazione delle app sulla piattaforma Google Apps Marketplace