QR code per la pagina originale

Xbox One, nuova build di test di Windows 10

Microsoft ha rilasciato una nuova build di test di Windows 10 per Xbox One; trattasi di affinamenti in vista del lancio ufficiale del 12 novembre

,

Microsoft ha rilasciato una nuova build di test di Windows 10 per Xbox One. L’annuncio arriva direttamente da Mike Ybarra attraverso il suo account Twitter. Il change log della nuova build (th2_xbox_rel_1510.151031-1900) mostra prevalentemente correttivi e miglioramenti delle prestazioni. Del resto, il 12 novembre la casa di Redmond rilascerà ufficialmente Windows 10 per tutti i possessori della console Xbox One e dunque questi rilasci avvicinati devono essere visti come un test per verificare gli ultimi dettagli prima della distribuzione pubblica.

Questa nuova build è disponibile solo per gli iscritti al programma Preview di Xbox One e l’aggiornamento sarà scaricato automaticamente all’avvio della console. Da alcune prime testimonianze sembra che l’udpate pesi oltre 1 GB. Intanto, lo stesso Mike Ybarra ha fatto il punto della situazione evidenziando ancora una volta come a partire dal 12 novembre gli utenti Xbox One potranno godere di una rinnovata esperienza d’uso grazie alla nuova piattaforma basata su Windows 10. Nessuna particolare sorpresa è tata evidenziata, Mike Ybarra ha infatti raccontato quanto già noto e cioè che l’aggiornamento porterà moltissime nuove funzionalità come una nuova dashboard basata sullo scrolling verticale molto più rapida della precedente.

Piccole novità, invece, sul fronte retrocompatibilità con i giochi Xbox 360. Non ci sarà, infatti, nessun market dedicato. Gli utenti Xbox One per poter riscattare i loro vecchi giochi Xbox 360 dovranno selezionarli direttamente da Xbox Live e poi saranno direttamente messi in coda all’interno della console. La scelta di non creare un market dedicato è stata fatta perché la sua realizzazione sarebbe stato troppo complessa. Un completo elenco dei giochi Xbox 360 compatibili sarà pubblicato entro un paio di giorni dal lancio di questa nuova funzionalità che arriverà assieme a Windows 10.